Hamilton: "Soffriamo sul giro secco, ci manca velocità"

Il pilota della Mercedes ha chiuso il secondo turno di Libere con il terzo crono dopo che il suo miglior tempo è stato cancellato. Lewis ha ammesso di essere in difficoltà sul giro secco e di pagare una velocità di punta inferiore alla Red Bull.

Hamilton: "Soffriamo sul giro secco, ci manca velocità"

Con ancora in mente le immagini del sorpasso di potenza subìto da Max Verstappen domenica scorsa al Paul Ricard, Lewis Hamilton è sceso in pista al Red Bull Ring per dare il via al weekend di un GP di Stiria che potrebbe segnare definitivamente la fuga dell’olandese in campionato.

Il sette volte campione del mondo non è riuscito a brillare in questo venerdì, chiudendo le FP1 con il terzo crono e la FP2 con il quarto, ed ha pagato a Verstappen, sia al mattino che al pomeriggio, un gap di 4 decimi.

Nel racconto di questa giornata, però, non si può non citare il tempo di 1’05’’335 realizzato da Lewis nelle FP2 e cancellato dalla direzione gara per aver abusato dei limiti del tracciato. Se ciò non fosse accaduto, forse adesso staremmo parlando di una Mercedes ritrovata ed in grado di lottare ad armi pari con la Red Bull.

È innegabile che la W12 non sia affilata come la RB16B sui saliscendi del Red Bull Ring, ma sul passo gara Hamilton e Bottas hanno ben impressionato. Lewis ha voluto sottolineare come le difficoltà maggiori, al momento, siano proprio sul giro secco a causa di una carenza di velocità massima evidenziata già lo scorso weekend in Francia.

“Siamo ancora in una situazione da lavori in corso, soprattutto sul giro singolo, ma in generale, nel corso della giornata, la vettura è stata solida. Paghiamo ancora un po' di velocità di punta sul dritto, e dobbiamo continuare a lavorare per correggere questo deficit”.

“Sul giro singolo non siamo messi troppo male, ma siamo tutti molto vicini. Sicuramente le Red Bull saranno le monoposto da battere, ma non ne saremo certi fino a quando non si accenderanno i motori”.

“Sono contento di dove sono riuscito a portare la vettura e sono fiducioso che il duro lavoro che stiamo facendo porterà i suoi frutti. Farò tutto quello che è in mio potere durante la serata per andare nella giusta direzione”.

Uno dei punti di forza della Mercedes sul passo gara è sembrato il consumo gomme. La W12 è parsa particolarmente gentile con gli pneumatici, specie con la mescola soft, ma questo vantaggio potrebbe vanificarsi qualora la tanto annunciata pioggia dovesse arrivare a bagnare il tracciato domani e domenica.

“Il degrado non è stato eccessivo, e soprattutto è diminuito tra le FP1 e le FP2. Tuttavia non so come è stato quello dei nostri rivali”.

Al mattino Hamilton ha pagato un ritardo dal crono firmato Verstappen di 422 millesimi, mentre al pomeriggio il gap è stato di 384 millesimi. Questi 4 decimi rappresentano l’attuale vantaggio che la Red Bull ha sulla Mercedes?

“Non so se il gap effettivo dalla Red Bull è di quattro decimi, specie considerando il tempo che mi è stato cancellato. Ad ogni modo il passo gara è davvero solido”.

“Loro ci stano colpendo duro in questo momento, noi dobbiamo tenere la guardia alta ed assicurarci di essere pronti a tornare a colpire”.

condividi
commenti
Chinchero: "Ferrari ben diversa dalla Francia"

Articolo precedente

Chinchero: "Ferrari ben diversa dalla Francia"

Articolo successivo

Pirelli: nuova gomma posteriore nella libere del GP d'Austria

Pirelli: nuova gomma posteriore nella libere del GP d'Austria
Carica i commenti