F1 | Hamilton si è sfogato via radio: "Gara manipolata!"

Lewis Hamilton è stato praticamente in silenzio radio durante e dopo l'ultimo giro del Gran Premio di Abu Dhabi, a parte un breve commento potenzialmente infuocato.

F1 | Hamilton si è sfogato via radio: "Gara manipolata!"

A solo quattro curve dalla bandiera a scacchi, dopo aver capito che non sarebbe stato in grado di ripassare Max Verstappen e conquistare il suo ottavo Mondiale, Lewis Hamilton ha gridato: "Questo è stato manipolato, amico".

Il commento non è stato trasmesso dal feed televisivo, ma lo hanno potuto sentire gli spettatori della F1 TV che stavano seguendo la gara sull'onboard della Mercedes #44.

Durante il periodo di Safety Car, la chiacchierata di Hamilton con il suo ingegnere si è concentrata principalmente sulle sue frustrazioni con l'apparente lentezza della Safety Car mentre veniva recuperata la Williams di Nicholas Latifi.

Mentre si avvicinava la ripartenza di quella che era diventata una gara di un solo giro prima della bandiera a scacchi, l'ingegnere di pista di Lewis, Peter Bonnington, ha detto: "La Safety Car rientra questo giro, prepara le gomme, proverà a sorpassarti in ogni rettilineo, un giro alla fine".

Dopo la bandiera verde e il sorpasso vincente di Verstappen non c'è stato alcun commento di Hamilton con il muretto, fino a quando si è lasciato andare a quel breve messaggio a poche curve dal traguardo.

Subito dopo la bandiera a scacchi, Bonnington gli ha risposto: "Sono senza parole Lewis, assolutamente senza parole".

Hamilton non ha aggiunto altro nel giro di rientro, ma anche il muretto è rimasto in silenzio, almeno fino a quando Bonnington gli ha ricordato (troppo tardi) che avrebbe dovuto parcheggiare la sua monoposto sul rettilineo di partenza.

Leggi anche:

Dopo essersi fermato in parco chiuso, Hamilton è rimasto seduto nell'abitacolo per due minuti interi per raccogliere i suoi pensieri prima di scendere dalla monoposto.

E' stato uno scenario simile a quello di Baku, dove era rimasto in macchina in silenzio per diversi minuti dopo un errore alla ripartenza all'ultimo giro che gli è costato punti preziosissimi.

Ad Abu Dhabi, dopo la gara, ha parlato brevemente con Jenson Button, che si è occupato delle interviste televisive di rito, ma poi ha saltato la conferenza stampa FIA e le successive interviste al ring.

Il suo team principal, Toto Wolff, si è rifiutato di parlare con i media dopo che i due reclami della Mercedes sono stati respinti in tarda serata. Mentre stava lasciando il paddock, si è limitato ad un: "Non voglio dire nulla".

Inoltre anche gli uomini chiave del box Mercedes, Andrew Shovlin e James Vowles, hanno rinunciato al loro tradizionale incontro con i media a fine gara.

Il silenzio della Mercedes sembra destinato a proseguire almeno fino a quando non sarà presa una decisione riguardo ad un ulteriore appello, visto che ha notificato alla FIA la sua intenzione di appello contro il rigetto della sua protesta per quanto riguarda la procedura di ripartenza. La squadra ha 96 ore da questa notifica per decidere cosa fare.

Come secondo classificato nel Mondiale, Hamilton dovrebbe in ogni caso parlare con i media nella giornata di giovedì, al Gala di premiazione della FIA a Parigi, al quale sarà presente anche Wolff come rappresentante Mercedes per la conquista del titolo Costruttori.

condividi
commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis penalizzato dalla strategia Mercedes"
Articolo precedente

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis penalizzato dalla strategia Mercedes"

Articolo successivo

Norris: "Il caos safety car? Per enfatizzare lo show in TV!"

Norris: "Il caos safety car? Per enfatizzare lo show in TV!"
Carica i commenti