Hamilton: "Russell? In Mercedes grazie al duro lavoro"

Il sette volte campione del mondo ha utilizzato il suo profilo Instagram per dare il benvenuto in Mercedes a George Russell ed ha subito spronato il connazionale ad integrarsi nella squadra e crescere ulteriormente.

Hamilton: "Russell? In Mercedes grazie al duro lavoro"

Dopo aver salutato e ringraziato calorosamente Valtteri Bottas per i cinque anni trascorsi insieme, Lewis Hamilton ha scelto ancora una volta i social per dare il benvenuto a quello che sarà il suo nuovo compagno di team in Mercedes dalla prossima stagione: George Russell.

La scuderia diretta da Toto Wolff ha finalmente annunciato questa mattina l’ingaggio del giovane talento britannico con un contratto pluriennale, ed il sette volte campione del mondo ha pubblicato sul suo profilo Instagram due foto con Russell scattate in epoche differenti.

La seconda ritrae un giovanissimo Lewis Hamilton, ancora pilota McLaren, consegnare un orologio ad un George Russell poco più che bambino, e proprio questa foto ha ispirato la dedica social di Lewis.

 

“Voglio prendermi un momento per dare il benvenuto a George Russell nel team. Mi ricordo di averlo incontrato quando era ancora adolescente e sognava un giorno di diventare un pilota di Formula 1”.

“Avevo appena raggiunto il mio sogno di arrivare in F1 e so cosa significa questo giorno per lui e come ci si può sentire. È un grande esempio per tutti i ragazzi là fuori ed ha dimostrato che quando si inseguono i sogni col cuore questi si avverano”.

“Ha guadagnato un posto nella squadra lavorando duramente. Non vedo l’ora di vederlo crescere come pilota in questo grande team ed insieme portare la Mercedes sempre più in alto. Ci vediamo l’anno prossimo!”.

Ovviamente nel 2022 l’attenzione di tutti sarà puntata proprio sulla sfida interna alla Mercedes tra l’allievo Russell ed il maestro Hamilton, ma senza dubbio la scelta del team della Stella di far firmare a George un contratto pluriennale indica la volontà di avere già in casa l’erede di Lewis quando il sette volte campione del mondo deciderà di appendere il casco al chiodo.

condividi
commenti
Wolff: "Bottas meritava di rimanere. Russell imparerà da Lewis"
Articolo precedente

Wolff: "Bottas meritava di rimanere. Russell imparerà da Lewis"

Articolo successivo

Monza: per Mercedes ultima chiamata. Red Bull teme l'imprevisto

Monza: per Mercedes ultima chiamata. Red Bull teme l'imprevisto
Carica i commenti