Hamilton: "Oggi non potevamo fare di più"

Seconda posizione sulla griglia di partenza per Lewis Hamilton, che non conferma la Pole Position dell'ultima edizione del Gran Premio del Bahrain 2020. L'inglese si è dovuto inchinare davanti ad una prestazione mostruosa di Max Verstappen e della Red Bull

Hamilton: "Oggi non potevamo fare di più"

È un Lewis Hamilton che mastica amaro, ma che prova a guardare il bicchiere mezzo pieno, quello che commenta a caldo la seconda posizione sulla griglia di partenza del Gran Premio del Bahrain. L'inglese si è visto soffiare la pole position dalla Red Bull di Max Verstappen, il quale gli ha rifilato un distacco di 388 millesimi.

Leggi anche:

"Devo fare le mie congratulazioni a Max, ha fatto davvero un ottimo lavoro", commenta Hamilton ai microfoni di David Coulthard al termine delle qualifiche. "Ho dato tutto quello che avevo, purtroppo non è stato sufficiente. Penso che questo sia il meglio che si potesse fare in questo momento".

Il sette volte campione del mondo, dopo una sessione di test invernali complicati, ha spinto al massimo la W12 che pare non essersi ancora piegata al volere del suo padrone come invece le precedenti monoposto di Brackley. "Ho estratto il massimo potenziale dalla macchina, siamo cresciuti dai test ad oggi".

Lewis si conferma uomo squadra, andando a mettere poi l'accento sul lavoro svolto dai tecnici in Inghilterra. "I ragazzi in fabbrica hanno svolto un lavoro straordinario: i nostri aerodinamici hanno portato idee ed informazioni perfette per migliorare la macchina e per farci avvicinare alla Red Bull. Credo che essere così vicini, alla luce dei risultati dei test, fosse davvero il massimo a cui potessimo ambire".

condividi
commenti
Leclerc: "Buona Ferrari, sarei felice di restare quarto"
Articolo precedente

Leclerc: "Buona Ferrari, sarei felice di restare quarto"

Articolo successivo

Podcast: Chinchero analizza le Qualifiche del GP del Bahrain

Podcast: Chinchero analizza le Qualifiche del GP del Bahrain
Carica i commenti