Hamilton: "La Mercedes ha preso una decisione coraggiosa, perché sapeva che sarebbe stata criticata"

condividi
commenti
Hamilton:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
Co-autore: Jonathan Noble
30 set 2018, 15:06

Lewis Hamilton ha ammesso che la sua vittoria nel Gran Premio di Russia non si può considerare "spettacolare", visto che è arrivata grazie agli ordini di scuderia: "Bottas meritava di vincere, è difficile da accettare, ma era giusto".

Il leader del campionato aveva pedinato la Mercedes gemella di Valtteri Bottas nelle prime fasi della gara, ma dopo il pit stop è stato chiesto ai due di scambiarsi le posizioni, con la preoccupazione che Lewis potesse essere esposto agli attacchi del rivale nella corsa al titolo Sebastian Vettel.

Nel finale la Mercedes ha deciso di non ripristinare le posizioni, permettendo ad Hamilton di portare a 50 punti il suo vantaggio nei confronti del ferrarista, oggi terzo.

Dopo la gara, Hamilton ha ammesso che non è stata una situazione semplice da gestire per la Mercedes: "E' stata una giornata piuttosto difficile, perché Valtteri ha fatto un lavoro fantastico per tutto il weekend ed è stato un vero gentiluomo a lasciarmi passare" ha detto a caldo il leader del Mondiale. 

Leggi anche:

"La squadra ha fatto un lavoro eccezionale per avere questo vantaggio e fare un'altra doppietta. Di solito saremmo entusiasti in una situazione come questa, ma posso capire quanto sia stato difficile oggi per Valtteri, perché meritava di vincere. Ma come squadra stiamo cercando di vincere i campionati e credo che quello di oggi sia stato proprio lavoro di squadra. Anche se non è stato spettacolare, credo che ci aiuterà nelle prossime gare".

Quando poi ai microfoni di Sky Sport F1 HD gli è stato chiesto se avesse pensato di restituire la posizione a Bottas, ha aggiunto: "Ho pensato molto a quello che diceva il team, che avevamo bisogno di quei punti. Se perdessi il campionato di uno o due punti, sarebbe un peccato, quindi ho pensato che la decisione del team fosse quella più giusta, per quanto fosse dura da accettare. Come sportivo è difficile realizzare che questa fosse la decisione giusta, ma funziona così negli sport di squadra". 

Leggi anche:

Poi ha spezzato una lancia a favore della sua squadra: "E' stata una decisione coraggiosa da parte del team, perché sapevano che sarebbe stata criticata da vari punti di vista. Comunque hanno fatto un grandissimo lavoro e per questo gli sono grato".

Infine, ha detto di essersi già chiarito anche con Bottas: "Ci ho già parlato appena sceso dalla macchina e ci siamo chiariti. C'è sempre rispetto tra noi e questa la cosa più importante". 

 
Prossimo articolo Formula 1
Raikkonen: "Ho girato da solo e mi annoiavo, ma è quello che mi aspettavo"

Articolo precedente

Raikkonen: "Ho girato da solo e mi annoiavo, ma è quello che mi aspettavo"

Articolo successivo

Vettel: "Il sorpasso di Hamilton? Mi ha sorpreso, non l'avevo visto negli specchietti"

Vettel: "Il sorpasso di Hamilton? Mi ha sorpreso, non l'avevo visto negli specchietti"
Carica i commenti