Hamilton è esploso contro Verstappen: "Max è una testa di... "

Lewis è duro nel retro podio del GP del Bahrain, poi il campione del mondo pizzica l'olandese con toni più misurati ma altrettanto duri: "Se Fernando fosse stato alla guida della Red Bull avrebbe preso dei punti e io avrei fatto lo stesso!".

Hamilton è esploso contro Verstappen: "Max è una testa di... "
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si ritira dalla gara
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si ritira dalla gara

Lewis Hamilton sa come si fa ad inviare un messaggio chiaro ma elegante. Ma prima della premiazione del Gran Premio del Bahrain, gli è sfuggito un “è un testa di c…”. Destinatario Max Verstappen, che nei primissimi giri del Gran Premio del Bahrain ha attaccato Hamilton alla curva 1.

La staccata dell'olandese è stata perfetta, ma Lewis ha risposto. In uscita Max era davanti, ma ha chiuso la traiettoria senza considerare la Mercedes, la cui ala anteriore era ancora all’altezza dell’asse posteriore della Red Bull, ed il contatto è stato inevitabile. Verstappen ha avuto la peggio, ma Hamilton non ha gradito, e dopo la corsa Lewis è tornato (in modo più elegante ma forse anche più duro) sull’episodio.

“Ho rivisto le immagini – ha spiegato Hamilton - e la mia opinione non è cambiata. Ho accettato il soprasso, mi sono tirato indietro perché sapevo che mi avrebbe chiuso. Ma non mi ha proprio lasciato spazio, e non aveva bisogno di chiudere in modo così secco, avevo già alzato il piede dall’acceleratore. Penso solo che sia ancora giovane pilota, imparerà, ha un passo fantastico, ma quando si è giovani non sempre si prendono le decisioni giuste”.

Poi la stoccata: “Credo che la Red Bull abbia una buona macchina, in grado di ottenere dei risultati importanti, ma a causa di queste situazioni innescate da decisioni inesperte o immature non li ottengono".

"Se Fernando fosse stato alla guida di quella monoposto avrebbe concluso una buona gara portando dei punti alla Red Bull, e mi piace pensare che anche io avrei fatto la stessa cosa, ci sono passato, so cosa vuol dire. Sono solo grato alla buona sorte per non aver riportato danni alla mia monoposto, perché ho cercato di disputare una gara prudente visto che sto pensando al campionato del Mondo”.

Anche Christian Horner ha commentato l’imprecazione scappata ad Hamilton, ma senza puntare il dito sul pilota della Mercedes:
“Max è un duro, e anche Lewis, e quando si incontrano in pista due piloti del genere è comunque qualcosa che appassiona, che fa accendere i televisori agli spettatori. Poi si può discutere, della convinzione di Max di avere diritto di traiettoria e di quella di Lewis che pretendeva spazio. Ma quando due piloti di quella caratura sono in lotta per lo stesso pezzo di asfalto le scintille ci sono spesso. Fortunatamente Lewis non ha subito danni, e mi spiace che il contatto ci abbia privato di un confronto più lungo che sono certo sarebbe stato appassionante”.

condividi
commenti
GP Bahrain: la Mercedes W09 svetta solo nei giri veloci

Articolo precedente

GP Bahrain: la Mercedes W09 svetta solo nei giri veloci

Articolo successivo

Ferrari: Raikkonen ha telefonato a Cigarini che è già in piedi!

Ferrari: Raikkonen ha telefonato a Cigarini che è già in piedi!
Carica i commenti