Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
96 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
103 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
113 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
120 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
134 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
176 giorni
02 set
Prossimo evento tra
183 giorni
09 set
Prossimo evento tra
190 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
204 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
218 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
284 giorni

Hamilton: "92 vittorie. Ci vorrà tempo per capire cosa ho fatto"

Lewis Hamilton vince a Portimao e diventa il pilota più vincente nella storia della F1. Annichilito Bottas. La strada verso il settimo iride è sempre più in discesa.

Hamilton: "92 vittorie. Ci vorrà tempo per capire cosa ho fatto"

92 vittorie. Come lui, nessuno mai. Non è solo questioni di record, ma la consapevolezza di aver superato icone del motorsport, ma anche dello sport in generale. Lewis Hamilton, grazie alla vittoria ottenuta oggi a Portimao, sede del Gran Premio del Portogallo, è diventato il pilota con più vittorie nella storia della Formula 1.

Lo ha fatto in grande stile, con un avvio di gara cauto a causa della pioggia, ma poi diventato un crescendo rossiniano, sino al sorpasso con cui ha posto il sigillo su questo weekend, ma anche sulla lotta al titolo iridato 2020 (pur senza il supporto della matematica. Quello dovrebbe arrivare in Turchia).

Al termine della gara, Hamilton non ha lasciato trasparire troppe emozioni, ma consapevolezza. La consapevolezza di essere il pilota in attività più forte e uno dei più forti di sempre. Impossibile stabilire se prima o dopo l'uno o l'altro. Ma certamente nella cerchia ristretta dei fenomeni al volante delle vetture più prestazionali al mondo.

"Grazie a tutti", ha esordito Hamilton. "Devo tutto ai ragazzi in fabbrica ed in pista per il loro lavoro fantastico. Ogni giorno, ogni anno spingono l'asticella più su e sono grato di quello che hanno fatto, grazie alla Petronas e a tutti i nostri sponsor per il supporto che ci danno. Tutto questo è fonte di ispirazione, non. avevo mai vissuto questa collaborazione".

"Le temperature hanno giocato un ruolo fondamentale: hanno detto avrebbe piovuto dopo il via, in curva 7 ho avuto un sovrasterzo impressionante, potevo difendermi da Valtteri e ho reagito. Ho avuto un crampo al polpaccio destro, ho dovuto alzare il pedale in rettilineo ma sono riuscito ad arrivare in fondo, bisogna stringere i denti, potevo solo sognare di arrivare a questo traguardo".

Queste invece le prime impressioni a caldo sull'aver raggiunto le 92 vittorie in Formula 1 superando il record che condivideva con Michael Schumacher.

"Quando ho scelto di entrare in questo team non avrei potuto immaginare tutto questo, ogni giorno lavoriamo insieme verso una sola direzione. oggi c'è qui mio padre. Ci vorrà del tempo per capire quello che sono riuscito a fare, mi sto godendo questo momento ma fatico a trovare le parole in questo momento".

condividi
commenti
Hamilton nella storia della F1 supera il record di Schumi a Portimao

Articolo precedente

Hamilton nella storia della F1 supera il record di Schumi a Portimao

Articolo successivo

Leclerc: "Miglior gara del 2020. Stiamo migliorando e si vede"

Leclerc: "Miglior gara del 2020. Stiamo migliorando e si vede"
Carica i commenti