Haas: Magnussen perde due set di gomme nell'incendio divampato ai box nel corso della notte!

condividi
commenti
Haas: Magnussen perde due set di gomme nell'incendio divampato ai box nel corso della notte!
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
Co-autore: Adam Cooper
28 set 2018, 10:33

Il team ha chiesto alla FIA di ricevere 2 set per sostituire quelli bruciati. Un team rivale ha puntato il dito contro il team, perché di notte le termocoperte non possono essere accese, ma Steiner afferma che fossero in standby. Dunque qualcuno le avrebbe accese in un momento vietato dal regolamento.

Brutta disavventura per il team Haas F1. Questa notte il team americano ha dovuto fare i conti con un incendio nel proprio box che ha rovinato due set di gomme allocate per questo fine settimana a Kevin Magnussen.

Si pensa che l'incendio sia stato generato da una termocoperta rimasta accesa nel corso della notte. Il fuoco, dopo aver distrutto le quattro gomme da cui era stato generato, ha distrutto il set che era nelle vicinanze.

Per questo motivo il team ha formalmente richiesto alla FIA due set di gomme extra per il pilota danese - per altro fresco di conferma per il 2019 con il suo attuale compagno di squadra Romain Grosjean - così da rimpiazzare i due andati distrutti nell'incendio di questa notte.

Gunther Steiner, team principal Haas F1, ha affermato che il fuoco è stato estinto da alcune guardie, di turno nel corso della nottata. "Non sappiamo ancora cosa sia successo, perché è tutto bruciato", ha detto Steiner a Motorsport.com.

"Non possiamo ancora dare una risposta certa, né saltare a conclusioni affrettate. Non voglio creare panico riguardo a quanto è successo, perché non sappiamo ancora dare spiegazioni plausibili".

"Quello che posso dire è che siamo stati fortunati a evitare l'incendio. Penso che una guardia sia stata in grado di spegnere l'incendio. Siamo contenti che le guardie siano riusciti a collaborare e a estinguere l'incendio, perché le gomme se prendono fuoco sono molto difficili da spegnere".

Un team rivale ha messo in discussione il fatto che ci fossero gomme all'interno di termocoperte accese nel corso della notte, che è una pratica non ammessa dal regolamento perché potrebbe portare vantaggi il giorno successivo.

Le indicazioni che dà Pirelli a tal riguardo - e queste sono sostenute anche dalla Federazione - dicono che le gomme possono essere mantenute a una temperatura di 60° Celsius prima di essere portate a 80 per 2 ore e poi a 110° nell'ultima ora prima della sessione.

Steiner ha negato che le termocoperte fossero accese, dunque, senza dirlo in maniera troppo esplicita, pensa che qualcuno le abbia accese nel corso della notte: "Non erano in utilizzo nel corso della notte. Dunque sono state collegate, altrimenti non ci sarebbe stato alcun incendio. Non erano accese le termocoperte, ma in standby".

"Ora dovremo staccarle di notte, quello che facciamo normalmente è entrare ai box alla mattina e accenderle, perché sono tutte collegate".

Prossimo articolo Formula 1
Sauber: nuovo attacco del barge board al telaio e pellicola antiaderente sulla C37

Articolo precedente

Sauber: nuovo attacco del barge board al telaio e pellicola antiaderente sulla C37

Articolo successivo

La Haas ha ricevuto un risarcimento per l'incidente di Grosjean a Sepang nel 2017

La Haas ha ricevuto un risarcimento per l'incidente di Grosjean a Sepang nel 2017
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Location Sochi Autodrom
Piloti Kevin Magnussen
Team Haas F1 Team
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie