Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
21 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
63 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
77 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
98 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
112 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
140 giorni
05 set
Gara in
147 giorni
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
168 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
182 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
196 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
245 giorni

Haas accetta il rischio di non sviluppare la vettura 2021

La Haas ha spiegato di essere consapevole che abbandonare lo sviluppo della monoposto 2021 apre al rischio di scivolare in fondo al gruppo della Formula 1.

Haas accetta il rischio di non sviluppare la vettura 2021

Il team statunitense ha deciso con largo anticipo come utilizzare le limitate risorse per i test aerodinamici, focalizzando completamente la sua attenzione sulla vettura 2022.

Questa decisione significa che in questa stagione non è previsto nessuno sviluppo della VF21 dopo i test che andranno in scena in Bahrain.

Il team principal Gunther Steiner ha ammesso che in questo modo c'è il rischio di ritrovarsi all'ultimo posto della classifica costruttori 2021, ma che era un rischio da prendere.

"Sì, quel rischio c'è, ma dobbiamo conviverci", ha detto Steiner a Motorsport.com. "Abbiamo bisogno di vedere il quadro generale, a medio-lungo termine, non nel breve termine".

"Se ci fermiamo al breve termine, allora nel 2022 ci domanderemo: 'perché non abbiamo fatto la macchina del 2022? Ora non possiamo più recuperare'".

"E' molto difficile recuperare il gap con le restrizioni aerodinamiche ed il budget cap. Quindi bisogna cercare di portare avanti più cose possibile".

Leggi anche:

Steiner ritiene che la squadra sia preparata per quello che rischia di essere un anno difficile: "Sarà una stagione piuttosto impegnativa, ne siamo consapevoli".

"Ci siamo preparati per questo. Faremo il più possibile quest'anno per il medio termine. Al momento il nostro piano è compromettere il breve termine per guadagnare qualcosa a medio e lungo termine".

Quando gli è stato domandato quindi degli obiettivi per questa stagione, Steiner ha sottolineato che il principale è quello di dare una formazione ai rookie Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

"Limitare i danni, cercando di fare il massimo", ha detto. "Per me sarebbe un successo avere due piloti preparati per la F1 entro la fine dell'anno".

"Questo sarebbe il nostro successo, farli imparare, così saremo a posto nel 2022, perché entrambi i nostri piloti sono rookie, quindi hanno ancora bisogno di imparare".

"Hanno un anno per imparare e penso che sia una buona opportunità, perché la pressione non sarà così elevata come quando hai una buona vettura per le mani. Quindi penso che siano ambizioni realistiche".

"Vogliamo solo fare il meglio possibile, sperando di poter ottenere qualche punto ogni tanto. Sarà dura, ma siamo preparati per questo".

condividi
commenti
F1: Jamie Chadwick continua come collaudatrice Williams

Articolo precedente

F1: Jamie Chadwick continua come collaudatrice Williams

Articolo successivo

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Haas F1 Team
Autore Adam Cooper