Grosjean finalmente a punti: "Ci voleva, ma il team mi supporta e non si dimentica del passato..."

condividi
commenti
Grosjean finalmente a punti:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
03 lug 2018, 15:10

Romain festeggia il quarto posto ottenuto al Red Bull Ring e pensa di avere ancora la fiducia della squadra per quanto fatto nelle prime due stagioni da pilota Haas F1.

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Romain Grosjean, Haas F1 Team, e il team Haas F1, festeggiano il miglior risultato del team a oggi
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18, riceve le congratulazione del suo team alla fine della gara
Romain Grosjean, Haas F1 Team, Kevin Magnussen, Haas F1 Team, e il team Haas F1, festeggiano il miglior risultato del team a oggi
Romain Grosjean, Haas F1 Team, e il team Haas F1, festeggiano il miglior risultato del team a oggi

Il team Haas è finalmente riuscita a concludere una gara con entrambe le monoposto in Top 10. Ma non solo, perché al Gran Premio d'Austria andato in scena domenica scorsa Romain Grosjean ha ottenuto il miglior risultato della storia del team americano.

Il quarto posto centrato dopo una gara in cui le VF-18 hanno mostrato un grande passo gara, il migliore dopo i tre top team, ha rimesso in carreggiata anche Romain Grosjean, che al Red Bull Ring ha finalmente portato a casa i primi punti della sua stagione dopo un inizio davvero disastroso, tanto da far pensare a un possibile addio al team al termine della stagione corrente.

"Avevo bisogno di una gara del genere", ha affermato Romain al termine della gara di Spielberg. "Era importante uscire dalla spirale negativa, dovevo fermarla e iniziarne una finalmente positiva. Prima della gara volevo che i miei figli fossero orgogliosi di me. Hanno visto la gara e lo sono stati".

Grosjean ha colto l'occasione per ringraziare il team per la pazienza avuta nel corso delle prime gare stagionali, in cui Romain non ha portato a casa nemmeno un punto nonostante l'alto potenziale della monoposto a causa di una serie di errori - a volte anche grotteschi - che gli hanno precluso il poter portare a casa punti importanti, mentre il suo compagno di squadra Kevin Magnussen ha firmato numerose prestazioni convincenti.

"Sono davvero molto, molto felice per il risultato ottenuto e anche per il team, perché i ragazzi se lo sono meritati dopo il duro lavoro che hanno fatto per preparare la monoposto e per quanto hanno fatto per sistemarle dopo gli incidenti".

"Credo che il team mi abbia sempre supportato e lo stia facendo ancora. I ragazzi sanno che abbiamo fatto due stagioni superbe, anche se oggi si sentono voci riguardo un mio addio al team. Chiaramente non ho iniziato la stagione nella maniera in cui avrei voluto, ma non ho mai perso fiducia".

Articolo successivo
Mercedes: l'ultimo aggiornamento è stato un passo più lungo della gamba?

Articolo precedente

Mercedes: l'ultimo aggiornamento è stato un passo più lungo della gamba?

Articolo successivo

Leclerc, predestinato Ferrari: "La pressione? Ho imparato a gestirla già da piccolo!"

Leclerc, predestinato Ferrari: "La pressione? Ho imparato a gestirla già da piccolo!"
Carica i commenti