Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
125 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
139 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
146 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
181 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
195 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
202 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
216 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
230 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
258 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
265 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
279 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
286 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
300 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
314 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
321 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
335 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
349 giorni

GP di Francia: gli organizzatori pensano a modifiche alla pista

condividi
commenti
GP di Francia: gli organizzatori pensano a modifiche alla pista
Di:
, NobleF1
3 dic 2019, 11:20

Gli organizzatori dell'evento stanno pensando a 3 grosse novità per cercare di aumentare i sorpassi e migliorare lo spettacolo in pista.

Gli organizzatori del Gran Premio di Francia stanno valutando di fare aggiornamenti di un certo livello alla pista del Paul Ricard per cercare di migliorare lo spettacolo dopo un'edizione, quella del 2019, che ha lasciato ben più di qualche perplessità.

I boss del tracciato sono in discussione con la FIA e la FOM per cercare modi di rendere più alte le possibilità di sorpasso. I cambiamenti in discussione sono principalmente 3.

Il primo riguarda un nuovo disegno della chicane sul rettilineo del Mistral, aggiungendo inoltre una terza zona DRS prima di Signes (seconda modifica). La terza, forse la più importante, sarà il ripensamento completo del primo settore della pista.

Eric Boullier, ex boss di Renault e McLaren e ora consulente strategico del Gran Premio di Francia, ha affermato che ha iniziato a parlare con il direttore di gara della F1 Michael Masi all'inizio del mese di luglio. Di conseguenza, le discussioni sono proseguite anche con la FOM per cercare di capire cosa fosse possibile fare.

Boullier ha parlato in esclusiva con Motorsport.com: "Ho chiesto cosa avessimo dovuto fare. Loro sono venuti da me mostrandomi un layout completamente diverso e quello non era certo il Paul Ricard. Era una pista diversa, una storia diversa! Ma faceva parte della proposta legata a una mia richiesta, per cercare di capire cosa avremmo potuto fare".

"Dunque ora sto per tornare da loro e dire quali idee siano buone e con quali siamo d'accordo. Stiamo lavorandoci sopra e vedremo cosa saremo in grado di fare".

Secondo Boullier la parte iniziale della pista non va bene, perché non permette alle monoposto di seguire quelle che le precedono. "Sui risultati che abbiamo avuto dalla FOM, le modifiche alla prima parte della pista sono il mio suggerimento principale. Dunque non dovremmo ridisegnarla completamente. Manterremo alcune curve, perché sono storiche".

"Ma forse potremo cambiare la pista da Curva 1 a Curva 4 per renderle più veloci, con frenate più forti. Poi avremo due rettilinei che potrebbero far scegliere i team di correre con meno downforce".

Ciò che invece Boullier ha ammesso non essere considerato è la rimozione della chicane del rettilineo opposto a quello di partenza: "Tutti dicono di prendere via la chicane e avere il rettilineo completo per risolvere i nostri problemi. Sì, ma creerebbe più problemi a mio avviso, perché in quel punto abbiamo posizionato tribune per un totale di 10.000 posti. Chiaramente il più grosso rientro economico per gli organizzatori è la vendita dei biglietti".

Tuttavia, Boullier ha ammesso che le chicane potrebbe essere modificata per cercare di rendere la frenata più importante e permettere di avere più possibilità di sorpassi.

"Possiamo cambiare un po' la configurazione della chicane per rendere la staccata più dura e rendere più lunga di 20 metri la seconda parte dove, se dovesse esserci una terza DRS, potremmo vedere più sorpassi".

Il Paul Ricard sta anche pianificando un pacchetto di supporto alla gara per il 2020 che includerà elementi dell'historic festival in stile Goodwood per i fan. Boullier ha aggiunto: "Abbiamo deciso di spingere con la FOM con serie che schierano più di 30 macchine. Tanta azione in pista renderà i fan molto felici".

"Inoltre sarà il 70esimo anniversario della F1, vorremmo portare qualche monoposto storica e aprire il paddock, stile Goodwood, dove i fan possono essere a contatto con le monoposto e parlare con i proprietari".

Articolo successivo
Test F1 Abu Dhabi: Vettel riparte ed è nella scia di Bottas

Articolo precedente

Test F1 Abu Dhabi: Vettel riparte ed è nella scia di Bottas

Articolo successivo

Test F1 Abu Dhabi: oltre 2 GP completati per Bottas e Verstappen

Test F1 Abu Dhabi: oltre 2 GP completati per Bottas e Verstappen
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble