Giovinazzi, "cartellino giallo" dalla FIA per aver sparso detriti

Il pugliese ha ricevuto un "Warning" dai commissari per essere ripartito velocemente dopo il testacoda delle FP1, perdendo pezzi lungo l'Hangar Straight e causando la bandiera rossa.

Giovinazzi, "cartellino giallo" dalla FIA per aver sparso detriti

Antonio Giovinazzi ha ricevuto un "Warning" dai Commissari per aver sparso detriti in pista durante le Prove Libere 1 del GP di Gran Bretagna, causando l'esposizione della bandiera rossa.

Nel corso della prima sessione a Silverstone, il pilota della Alfa Romeo si è girato alla curva 13 in uscita dalla "Becketts", spiattellando le gomme e danneggiando il fondo.

Rientrato sul tracciato, è riuscito a riguadagnare i box, ma sull' "Hangar Straight" e fino alla "Stowe" la C39 del pugliese ha perso pezzi, coi commissari costretti a fermare le azioni per ripulire l'asfalto.

A Giovinazzi è stato sventolato il "cartellino giallo" per non aver rispettato l'articolo del regolamento che recita quanto segue: "Un pilota non deve procedere lentamente se non ce n'è bisogno, o in maniera da mettere a rischio l'incolumità degli altri concorrenti e del personale in pista creando situazioni potenzialmente pericolose".

Durante la pausa pranzo l'investigazione è proseguita e si è optato per il "warning", che nel Codice Sportivo Internazionale FIA è sopra la reprimenda, aggiungendosi all'elenco delle penalità. "Giovi" è il primo ad avere una sanzione del genere nel 2020.

"Quando il pilota ha lasciato la posizione in cui era finito alla curva 13, ha sparso detriti a causa delle gomme danneggiate. Gli Stewards hanno ravvisato che il concorrente è stato potenzialmente pericoloso per gli altri, procedendo velocemente verso la pit-lane spargendo detriti. Questo ha anche contribuito alla sospensione della sessione per 12'. La penalità deriva dal paragone fra questo episodio ed altri visti negli ultimi anni, quando il Warning è stato inserito nel Codice Sportivo".

condividi
commenti
LIVE Formula 1, GP di Gran Bretagna: Libere 2
Articolo precedente

LIVE Formula 1, GP di Gran Bretagna: Libere 2

Articolo successivo

Red Bull: ala a cucchiaio per ridurre il carico posteriore

Red Bull: ala a cucchiaio per ridurre il carico posteriore
Carica i commenti