Giovinazzi super: "L'obiettivo ora è restare in top 10"

Il pilota italiano è riuscito ad accedere al Q3 ed ottenere il decimo tempo, ma si è detto amareggiato per la bandiera rossa nel finale che gli ha impedito di sfruttare al meglio il set di gomme nuove appena montato.

Giovinazzi super: "L'obiettivo ora è restare in top 10"

Un inizio di stagione complicato riscattato da una qualifica straordinaria. Antonio Giovinazzi è stato finalmente in grado di mostrare tutto il suo talento su un tracciato estremamente complesso come quello di Monaco riuscendo ad accedere al Q3 ed ottenere il decimo tempo.

Che il pilota di Martina Franca sia estremamente efficace in qualifica non è una novità. Ormai con regolarità riesce a stare sempre davanti al ben più esperto compagno di team Kimi Raikkonen, ma essere riuscito ad accedere al Q3 con l’Alfa Romeo Sauber ha stupito non poco.

Certo, sin dal giovedì si era capito che il feeling di Giovinazzi con la sua monoposto ed il circuito del Principato fosse notevole, ma vedere l’Alfa numero 99 entrare in Q3 ha fatto un certo effetto.

1’11’’779. È questo il tempo ottenuto dal pilota italiano che domani condividerà la quinta fila con un Sergio Perez di umore decisamene opposto al suo.

Leggi anche:

“Sono contento, soprattutto per il team. Abbiamo avuto molta sfortuna in queste prime quattro gare e questo risultato è un ottimo boost per il morale di tutta la squadra”.

Il decimo tempo odierno ha però lasciato un po' di amaro in bocca a Giovinazzi. Nei secondi conclusivi del turno, infatti, Charles Leclerc è andato a picchiare con la sua Ferrari contro le barriere in uscita dalle piscine ed ha costretto la direzione gara ad interrompere in anticipo il turno.

Antonio, che aveva montato gomme nuove, si è così visto costretto ad abortire il proprio giro e dire addio alla possibilità di migliorare ulteriormente.

“Sono un po' dispiaciuto per la bandiera rossa nel finale di Q3. Avevo montato un set di gomme nuove e non sono riuscito a concludere il giro. Forse avrei potuto fare meglio. Durante tutto il weekend abbiamo sempre viaggiato tra l’ottava e la nona posizione. Ad ogni modo va benissimo così, domani potremo giocarci le nostre carte”.

Giovinazzi ha poi commentato proprio l’errore commesso dal monegasco che rischia di costare caro a Leclerc se dalle ispezioni dovesse essere necessario sostituire il cambio.

“Spero che Charles non abbia problemi col cambio. Me lo auguro per i tifosi Ferrari e per Leclerc che ha ottenuto la sua prima pole a casa”.

Antonio si è poi congedato dai microfoni di Sky Sport F1 HD ponendo l’obiettivo per la gara di domani.

“Il nostro obiettivo è fare una buona partenza e cercare di restare in top 10 dopo la prima curva”.

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
1/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
2/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41, in pit lane
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41, in pit lane
3/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
4/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
5/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
6/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
7/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
8/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
9/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
10/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
11/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
12/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
13/15

Foto di: Erik Junius

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
14/15

Foto di: Erik Junius

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41
15/15

Foto di: Erik Junius

condividi
commenti
Podcast, Bobbi: "Leclerc la vera sorpresa di Monaco"
Articolo precedente

Podcast, Bobbi: "Leclerc la vera sorpresa di Monaco"

Articolo successivo

La Mercedes non funziona, Hamilton critica la squadra

La Mercedes non funziona, Hamilton critica la squadra
Carica i commenti