Giovinazzi a Fiorano sulla Ferrari SF71H per il test Pirelli sul bagnato

Nel primo giorno di test Pirelli per lo sviluppo delle gomme intermedie 2019, il pilota italiano ha avuto l'opportunità di guidare per la prima volta la Ferrari 2018. Domani preseguirà il lavoro Kvyat al debutto su una Rossa con le full wet.

Finalmente è arrivato anche per Antonio Giovinazzi il momento di tornare nell'abitacolo di una Ferrari. Il pilota italiano è infatti impegnato a Fiorano nel primo test di sviluppo delle gomme da bagnato che la FIA ha concesso alla Pirelli per lo sviluppo degli pneumatici in vista del 2019.

Sul tracciato di prova del Cavallino il pugliese sta girando con la SF71H, l'auto di questa stagione: c'è una temperatura di 17 gradi e splende il sole, il manto d'asfalto è stato bagnato artificialmente, come conferma l'immagine postata sui social network dalla Pirelli.

Il lavoro odierno di Giovinazzi si concentrerà sullo sviluppo degli pneumatici intermedi, ma i test proseguiranno anche nella giornata di domani, quando ci sarà anche la possibilità di vedere per la prima volta Daniil Kvyat al volante di una Rossa per curare l'evoluzione dell gomme full wet.

Il pilota russo, scaricato dalla Toro Rosso (ma più in generale dal gruppo Red Bull) nella parte conclusiva del 2017, è stato infatti ingaggiato dalla Ferrari, ma per il momento aveva lavorato esclusivamente al simulatore. Domani però dovrebbe avere la sua grande occasione per indossare la tuta rossa per la prima volta.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniil Kvyat , Antonio Giovinazzi
Team Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie