Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
27 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
99 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
107 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
138 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
02 set
Prossimo evento tra
187 giorni
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
222 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
279 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
288 giorni

Russell tradito al pit stop: “Orgoglioso, ma molto deluso”

George Russell, il sostituto di Lewis Hamilton, sfiora la vittoria alla sua gara d’esordio in Mercedes. Un problema ai box, però, compromette il suo trionfo, chiudendo al 9°posto finale. “Deluso, ma felice perché sono stato in testa al Gran Premio”.

condividi
commenti
Russell tradito al pit stop: “Orgoglioso, ma molto deluso”

Sembrava destinato a vincere. Dal momento in cui Lewis Hamilton è stato obbligato a fermarsitutti hanno invocato il suo nome. Tutti, lo volevano alla guida dell’invincibile astronave nera. 

Invincibile quasi sempre, e in quel “quasi” si racchiude il Gran Premio di oggi. Sin dal venerdì, si era perfettamente calato nei panni del Re nero, guadagnandosi il titolo di Principe George. E oggi, stava per coronare il sogno di salire sul gradino più alto del podio di Formula 1. Tutta colpa di un pit stop sbagliato: la Mercedes fa confusione, vanificando l'ottima prestazione dell'inglese, che deve accontentarsi di una nona posizione. 

Un mix di sensazioni, belle e tristi, caratterizzano quella che potrebbe definirsi la sua “notte fonda” nel deserto. 

Leggi anche:

Sono stato felice, sono orgoglioso e sono incredibilmente deluso. Ci sono state gare in cui vittorie mi sono state portate via, e che accada due volte in una sola corsa è qualcosa di incredibile. Non so cosa dire - continua - purtroppo le gare sono così”. 

Sempre educato, gentile ed umile, Russell continua l’analisi del suo weekend: “Io sono arrivato a questo weekend non sapendo come sarei andato. So di cosa sono capace, però arrivando all’ultimo minuto è sempre difficile. Arrivare vicino alla pole e poi essere in testa alla gara significa che avevamo tutto sotto controllo e ovviamente, di questo, sono felice”. 

Forse, oggi, sarebbe stato troppo facile per George vincere. Intanto, ha certamente battuto il suo compagno di squadra, totalmente umiliato, annichilito e, ancora una volta, demolito. Pit stop a parte. 

George Russell, Mercedes F1 W11, Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, and the rest of the field at the start

George Russell, Mercedes F1 W11, Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, and the rest of the field at the start
1/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, and the rest of the field at the start

George Russell, Mercedes F1 W11, Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, and the rest of the field at the start
2/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
3/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
4/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
5/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, e il resto del gruppo alla partenza

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, e il resto del gruppo alla partenza
6/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
7/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
8/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
9/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
10/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35

George Russell, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
11/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes-AMG F1, dopo le qualifiche

George Russell, Mercedes-AMG F1, dopo le qualifiche
12/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
13/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
14/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Mercedes-AMG F1, sul pit wall

George Russell, Mercedes-AMG F1, sul pit wall
15/23

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
16/23

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
17/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Mercedes-AMG F1, al Parc Ferme dopo le qualifiche

George Russell, Mercedes-AMG F1, al Parc Ferme dopo le qualifiche
18/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
19/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
20/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Mercedes F1 W11

George Russell, Mercedes F1 W11
21/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Mercedes-AMG F1 nella sua auto

George Russell, Mercedes-AMG F1 nella sua auto
22/23

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Scintille dalla vettura di George Russell, Mercedes F1 W11

Scintille dalla vettura di George Russell, Mercedes F1 W11
23/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Perez incredulo: "Spero che non sia un sogno..."

Articolo precedente

Perez incredulo: "Spero che non sia un sogno..."

Articolo successivo

Leclerc punito per l'incidente: -3 posizioni ad Abu Dhabi

Leclerc punito per l'incidente: -3 posizioni ad Abu Dhabi
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Sakhir
Sotto-evento Gara
Piloti George Russell
Team Mercedes
Autore Beatrice Frangione