Gasly: "Possiamo lottare con Ferrari e McLaren ovunque"

Pierre Gasly crede che l'AlphaTauri possa combattere con McLaren e Ferrari su "tutte le piste", visto il potenziale promettente che ha mostrato in Bahrain.

Gasly: "Possiamo lottare con Ferrari e McLaren ovunque"

Gasly e l'AlphaTauri sono stati protagonisti nelle qualifiche della prima gara della stagione, con il francese che è riuscito ad ottenere il quinto tempo, alle spalle della Ferrari di Charles Leclerc e davanti alle due McLaren di Daniel Ricciardo e Lando Norris.

Il compagno di squadra, l'esordiente Yuki Tsunoda, ha a sua volta mostrato di poter essere veloce, ma ha mancato l'accesso alla Q3. Le prestazioni in qualifica però hanno dato a Gasly la sensazione che la squadra di Faenza possa lottare al vertice del secondo gruppo per tutto il 2021.

"Penso che con il ritmo che abbiamo mostrato per tutto il fine settimana, siamo al livello di Ferrari e McLaren e questo è positivo", ha detto Gasly: "Penso che possiamo lottare con loro su tutte le piste".

Se Tsunoda ha impressionato in gara, rimontando dal 13esimo posto in griglia al nono sotto alla bandiera a scacchi, passando Lance Stroll proprio all'ultimo giro, Gasly ha visto la sua corsa rovinarsi fin dal primo giro, quando ha urtato il posteriore di Ricciardo, dovendo rientrare ai box per sostituire l'ala anteriore.

Gasly, che alla fine si è ritirato dopo aver patito ulteriori danni, non ha nascosto la sua delusione, essendo convinto che la sua vettura avesse il potenziale per ottenere un bottino importante di punti.

Leggi anche:

"Quando ho avuto il contatto con la McLaren, la mia gara era praticamente finita", ha proseguito Gasly.

"Ho rotto l'ala anteriore, ho danneggiato il fondo, quindi era dura. Abbiamo avuto altri problemi verso la fine della gara, quindi abbiamo dovuto ritirare la macchina".

"Ovviamente, sono molto deluso perché poteva esserci una bella lotta con le Ferrari e le McLaren. Abbiamo perso punti preziosi".

Il francese crede inoltre che il potenziale della sua vettura possa migliorare ulteriormente con gli aggiornamenti che arriveranno per il Gran Premio di Spagna, ma è fiducioso anche per la gara di casa del team, il Gran Premio dell'Emilia Romagna che si disputerà la settimana prossima ad Imola.

"Guardando agli aspetti positivi, penso che abbiamo mostrato un ritmo interessante in qualifica, ma anche il long run di venerdì è stato buono, quindi penso che saremmo stati in lotta con Ferrari e McLaren", ha aggiunto.

"Non è successo, quindi ora abbiamo solo bisogno di continuare a fare il nostro lavoro e concentrarci sulla prossima gara per assicurarci di ottenere punti. Ma sono sicuro che continueremo a lottare con loro nelle prossime gare".

condividi
commenti
F1: Aston Martin ufficializza Hulkenberg come riserva
Articolo precedente

F1: Aston Martin ufficializza Hulkenberg come riserva

Articolo successivo

Leclerc: "Da Seb ho capito che i dettagli possono fare la differenza"

Leclerc: "Da Seb ho capito che i dettagli possono fare la differenza"
Carica i commenti