Gasly: "Il 4° tempo? Merito anche del filming day"

Il pilota francese, fresco di rinnovo con l'AlphaTauri, ha stupito in qualifica ottenendo il quarto tempo ed ha ammesso che girare a giugno ha dato un piccolo vantaggio al team.

Gasly: "Il 4° tempo? Merito anche del filming day"

Il protagonista di questo weekend di Imola è, al momento, Pierre Gasly. Il pilota francese ieri ha avuto la conferma di proseguire la sua avventura in AlphaTauri anche nel 2021, restando anche piuttosto perplesso della mancata promozione bis in Red Bull, mentre oggi è riuscito a brillare in qualifica riuscendo ad ottenere il quarto tempo.

Pierre ha interpretato al meglio il tracciato dell’Enzo e Dino Ferrari, sembrando un tutt’uno con la sua monoposto, e quando è transitato sotto la bandiera a scacchi in Q3 ha fermato il cronometro sul tempo di 1’14’’502.

Gasly ha così avuto la certezza di poter scattare domani dalla seconda fila al fianco di Max Verstappen, e proprio il gap dall’olandese ha stupito tutti. Appena 3 decimi dal migliore interprete della RB16.

Il pilota transalpino ha voluto affrontare questo weekend indossando un casco tributo per Ayrton Senna ed ha reso omaggio a “Magic” con una prestazione maiuscola.

“E’ stata una grande giornata. Il quarto posto in qualifica è il mio miglior risultato di sempre in Formula 1 e poterlo fare qui ad Imola ha un sapore particolare. In questa occasione indosso un casco speciale in omaggio a Senna, lui era il mio idolo da bambino, ma è un risultato importante anche per il team visto che ci troviamo a pochi chilometri da Faenza”.

La Formula 1 è tornata sul circuito di Imola dopo un’assenza di 14 anni e per molti piloti si è trattata di una prima volta.

“E’ una pista difficile da interpretare. Devi sfruttare al massimo i cordoli ed avere un buon feeling con la vettura per riuscire ad estrarre tutto il potenziale.

L’AlphaTauri è stata l’unica scuderia che già aveva avuto modo di girare con la propria vettura sul tracciato di Imola. Nel mese di giugno, prima dell’inizio del campionato, il team di Faenza aveva effettuato un filming day proprio sul circuito intitolato ad Enzo e Dino Ferrari.

Le prestazioni odierne, con Gasly quarto e Kvyat ottavo, possono essere figlie di questo “vantaggio”? Per il pilota francese è così.

“Credo che ci sicuramente girare qui per il filming day ci abbia aiutato perché abbiamo avuto un primo feeling con il tracciato. Ovviamente in quel giorno abbiamo girato più lentamente rispetto ad oggi, abbiamo percorso solamente 15 giri, ma siamo riusciti a sfruttare quel bagaglio di esperienza”.

condividi
commenti
Verstappen: "Un problema elettrico ha rovinato le qualifiche"
Articolo precedente

Verstappen: "Un problema elettrico ha rovinato le qualifiche"

Articolo successivo

Ferrari: ecco perché la coperta di Imola è molto corta

Ferrari: ecco perché la coperta di Imola è molto corta
Carica i commenti