Gasly, AlphaTauri o Red Bull?: "Avrò risposte nella pausa estiva"

Pierre Gasly attende di conoscere il suo futuro. Nel 2022 sarà tornato in Red Bull o continuerà a essere il pilastro dell'AlphaTauri almeno per un altro anno? La risposta di Milton Keynes è attesa ad agosto...

Gasly, AlphaTauri o Red Bull?: "Avrò risposte nella pausa estiva"

Il futuro di Pierre Gasly sta per arrivare al tanto atteso bivio. Due le strade percorribili: tornare in Red Bull a 2 anni di distanza dall'arretramento all'allora Toro Rosso, o rimanere il punto di riferimento dell'AlphaTauri almeno per un'altra stagione.

Due strade differenti, che portano a obiettivi completamente diversi. Ma che entrambe vengono manipolate dalla Red Bull e dai suoi piani futuri. A Milton Keynes Christian Horner e i suoi collaboratori sono riuniti per decidere il nome di chi sarà accanto a Max Verstappen a partire dalla prossima stagione.

Le alternative, lo sappiamo, sono 2. Sergio Perez, che tanto bene si sta comportando in questo primo anno in Red Bull, o quel Pierre Gasly prima sedotto, poi abbandonato, poi seduttore grazie a un paio di stagioni a dir poco esaltanti nel team di Faenza, cresciuto con e grazie alla sua maturazione che lo ha portato a centrare podi e addirittura la vittoria al Gran Premio d'Italia - a Monza - nel 2020.

"Sono in attesa di vedere cosa succede. Penso che sia tutto abbastanza chiaro, tutto è nelle mani di Red Bull", ha dichiarato Pierre Gasly, il quale non ha fatto mistero di avere il proprio futuro nelle mani del team diretto da Horner.

"Verstappen è sotto contratto per il prossimo anno in Red Bull, mentre credo che Sergio abbia solo un anno di contratto. Vedremo cosa succede con lui e poi cosa faremo assieme per il futuro".

"Ovviamente ho un contratto con Red Bull per qualche anno e sono abbastanza fiducioso riguardo al fatto che avremo una risposta nella pausa estiva, o poco dopo".

In AlphaTauri, Pierre, si trova benissimo. Ha trovato un ambiente che lo ha coccolato, protetto, rimesso in sesto ed esaltato. E' il punto di riferimento che a Faenza serviva per cercare di scalare le gerarchie della classifica mondiale Costruttori. Ma, com'è giusto che sia, ogni pilota cerca di avere per le mani la monoposto migliore. Gasly non si estranea dalla normalità, ed è per questo che attende segnali dalla Red Bull.

"Un pilota vuole sempre essere al volante della macchina migliore possibile. Penso che in AlphaTauri vogliano un leader per cercare di far crescere davvero la squadra e penso che tra me e loro ci sia un ottimo rapporto".

"Come pilota, come dicevo, vuoi sempre essere nella macchina migliore e lottare per la posizione migliore. Ed è di questo che stiamo discutendo. Ma, alla fine, mi sto solo concentrando per fare bene weekend dopo weekend, gara dopo gara, e mostrare il mio potenziale".

"Il mio futuro è nelle mani della Red Bull. Se mi vogliono, o se sono contenti della coppia piloti attuale, o dipende magari da come si sta comportando Sergio e da come stanno pianificando il futuro in AlphaTauri".

"Stiamo discutendo di molte cose. Sta andando tutto bene, ma al momento non c'è una risposta. Mi aspetto di avere qualche risposta in più nelle prossime settimane".

condividi
commenti
Leclerc: "La crescita della Ferrari non è del tutto una sorpresa"
Articolo precedente

Leclerc: "La crescita della Ferrari non è del tutto una sorpresa"

Articolo successivo

F1 vs Le Mans, auto a confronto: velocità, potenza e tanto altro

F1 vs Le Mans, auto a confronto: velocità, potenza e tanto altro
Carica i commenti