Yeongam, libere 2: Webber risponde presente

Yeongam, libere 2: Webber risponde presente

Miglior tempo dell'australiano, davanti ad un Alonso in crescita e ad Hamilton

Con il migliorare delle condizioni della pista ed i piloti che mano a mano prendono sempre più confidenza, nella seconda sessione di prove libere del Gp di Corea sono tornati a ristabilirsi i valori "classici" di questa stagione, con Red Bull, Ferrari, McLaren e Renault a monopolizzare le prime otto posizioni. Il miglior tempo alla fine lo ha fatto segnare Mark Webber, che con la sua Red Bull ha abbassato di quasi tre secondi il riferimento fatto segnare nella sessione mattutina da Lewis Hamilton. Il leader del mondiale è stato anche l'unico in grado di sfondare il muro dell'1'38", con il suo 1'37"942. Alle sue spalle c'è la Ferrari di Fernando Alonso che, dopo una mattinata anche fin troppo tranquilla, ha scoperto le sue carte, rimanendo anche in testa alla classifica per buona parte della sessione. Terzo tempo per Lewis Hamilton, che quindi si è confermato piuttosto a suo agio con il tracciato di Yeongam, così come si conferma competitiva la Renault con Robert Kubica autore del quarto tempo. Segue poi l'altra McLaren di Jenson Button, che nel finale ha accusato anche un leggero principio d'incendio al retrotreno. Sesta c'è poi c'è la Ferrari di Felipe Massa, che ha lamentato un pò di scarso feeling con la sua F10, precedendo comunque Sebastian Vettel, che a sorpresa ha chiuso ad oltre un secondo di ritardo dalla vettura gemella di Webber. Nuovamente travagliato il turno della HRT, con Bruno Senna che è riuscito a completare appena 3 giri dopo l'incidente della mattina e Sakon Yamamoto che ha causato una bandiera rossa andando a sfiorare un muretto e stallando il suo motore Cosworth. FORMULA 1, Yeongam, 22/10/2010 Seconda sessione di prove libere 1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'37"942 2. Fernando Alonso - Ferrari - 1'38"132 +0"190 3. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'38"279 +0"337 4. Robert Kubica - Renault - 1'38"718 +0"776 5. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'38"726 +0"784 6. Felipe Massa - Ferrari - 1'38"820 +0"878 7. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'39"204 +1"262 8. Vitaly Petrov - Renault - 1'39"267 +1"325 9. Nico Rosberg - Mercedes - 1'39"268 +1"326 10. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'39"564 +1"622 11. Nick Heidfeld - Sauber-Ferrari - 1'39"588 +1"646 12. Michael Schumacher - Mercedes - 1'39"598 +1"656 13. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'39"812 +1"870 14. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'39"881 +1"939 15. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'39"971 +2"029 16. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'40"478 +2"536 17. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'40"578 +2"636 18. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'40"896 +2"954 19. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'42"773 +4"831 20. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'42"801 +4"859 21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'43"115 +5"173 22. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'44"039 +6"097 23. Sakon Yamamoto - HRT-Cosworth - 1'45"166 +7"224 24. Bruno Senna - HRT-Cosworth - 1'46"649 +8"707

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto elettrica, auto ibride, dall'estero, mobilità sostenibile, ricerche