Alonso: "Difficile dire dove siamo rispetto agli altri"

Lo spagnolo non si sbilancia nonostante un venerdì parso positivo per la Ferrari

Alonso:
Un venerdì diviso sostanzialmente in due parti per la Scuderia Ferrari sul circuito di Yeongam, sede della terza edizione del Gran Premio della Corea. In mattinata Fernando Alonso e Felipe Massa hanno lavorato principalmente sull'assetto e sulla configurazione aerodinamica della F2012 mentre nel pomeriggio si sono dedicati alla valutazione del rendimento degli pneumatici sulla breve e sulla lunga distanza. Nessun problema tecnico si è registrato sulle due monoposto, il che è sempre un buon modo di iniziare un weekend di gara. Sono stati in totale 102 i giri percorsi dai due piloti: 53 da Felipe, quattro in meno dal suo compagno di squadra. Fernando Alonso: "E' difficile dire dove siamo rispetto agli altri, perché oggi abbiamo badato principalmente a noi stessi, lavorando stamattina sul confronto fra diverse idee sulla configurazione della vettura e, nel pomeriggio, sulle gomme. Dovremo aspettare domani per avere un quadro più preciso della situazione. La pista è migliorata moltissimo da una sessione all'altra: è un fenomeno particolarmente accentuato qui perché non ci sono praticamente competizioni su questo tracciato e, stamattina, l'asfalto era particolarmente sporco. Speriamo che domani la situazione sia migliore perché è sempre più divertente guidare quando l'asfalto offre un minimo di aderenza. La parte più impegnativa di questa pista è certamente il terzo settore, quello più breve come tempo di percorrenza, dove ci sono praticamente soltanto curve. Le scelte dell'assetto sono dettate principalmente dal rendimento della vettura nel terzo settore mentre gli altri due sono certamente più facili da affrontare". Felipe Massa: "Direi che questo fine settimana sia iniziato in maniera positiva ma l'importante è continuare su questa strada anche domani e domenica, quando davvero conta. La nostra vettura sembra essere piuttosto buona su questo tracciato, il che ci fa ben sperare, anche se la verità la scopriremo solamente domani, in qualifica. Per quello che abbiamo potuto vedere oggi pomeriggio nella seconda sessione, la differenza fra le Soft e le Supersoft non è sicuramente elevata: noi ci siamo trovati bene con entrambe, sia con poca che con tanta benzina a bordo. Adesso cerchiamo di prepararci al meglio per delle qualifiche che si annunciano comunque molto combattute: ci sono degli avversari molto forti e dovremo fare tutto alla perfezione se vogliamo sperare di essere alla loro altezza". Pat Fry: "Tutto sommato è stata una giornata positiva, come sempre il venerdì avevamo tanto lavoro da svolgere e siamo riusciti a fare praticamente tutto quello che volevamo. Stamattina l'obiettivo era la valutazione di alcune novità sulla vettura e di diverse configurazioni aerodinamiche, in particolare per quanto riguarda l'ala posteriore, per scegliere la migliore per un tracciato come questo. Nel pomeriggio, ci siamo concentrati sulla comparazione fra i due tipi di gomme, Soft e Supersoft, che la Pirelli ha messo a disposizione delle squadre in questo Gran Premio, sia sulla breve che sulla lunga distanza. Per quello che si è visto oggi pomeriggio la differenza di prestazione non sembra così elevata ma è vero che l'evoluzione della pista dovrebbe, in teoria, accentuarla nei prossimi giorni. Direi che abbiamo un'idea abbastanza chiara riguardo alle scelte tecniche fondamentali per questo Gran Premio: adesso dobbiamo cercare di ottimizzare il pacchetto a disposizione per raggiungere il miglior risultato possibile".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie