Vettel: "Sto bene in Red Bull, ma sogno la Ferrari"

Il campione del mondo ribadisce di sperare in un futuro con la Rossa di Maranello

Vettel:
Subito dopo la conquista del suo primo titolo iridato, che lo ha fatto diventare il più giovane campione del mondo della storia della Formula 1, Sebastian Vettel aveva immediatamente strizzato l'occhio alla Ferrari, lasciando intendere che nel suo cuore coltivava la speranza di tingere di Rosso il suo futuro. E, ad onor del vero, bisogna ammettere che a Maranello la cosa era stata appresa con un certo entusiasmo, specialmente dal presidente Luca Cordero di Montezemolo, che aveva ricambiato il favore facendo capire che l'interesse è decisamente reciproco. Tuttavia, la Red Bull non sembra troppo intenzionata a lasciar partire un pilota che ha avuto la pazienza di coltivare fin da giovanissimo e sul quale ha investito molto. Appena un paio di settimane fa, infatti, Helmut Marko aveva detto senza mezzi termini che anche per il 2012 Sebastian è praticamente blindato nella squadra di Milton Keynes. Questo però non ha impedito a Vettel di continuare a ribadire di sperare in un futuro con la squadra del Cavallino: "Mi piacerebbe un podio a Monza con la Ferrari. Sì lo spero, prima di tutto spero di avere una Ferrari nel mio garage un giorno. Poi, come tutti i piloti, anche io spero di andare un giorno alla Ferrari. Comunque sono contento di stare alla Red Bull e nonostante io sia alla Red Bull ci sono già molti italiani che tifano per me" ha detto ad un giorno di distanza dai test di Jerez.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag immatricolazioni, produzione