Vettel batte Hamilton per la pole in Ungheria

Vettel batte Hamilton per la pole in Ungheria

La Red Bull continua la striscia di 11 pole. Per la prima volta in stagione Massa davanti ad Alonso

11 su 11: la Red Bull non si ferma più! Questa notte i meccanici della squadra di Milton Keynes hanno fatto le ore piccole per apportare dell modifiche alle RB7, ma ne è valsa la pena perchè Sebastian Vettel ha mantenuto intatta la striscia di pole position consecutive del suo team, arrivando a toccare quota 23 in carriera (8 in stagione) con un giro fantastico, in 1'19"815, proprio sotto alla bandiera a scacchi. Fino a pochi secondi dalla fine Lewis Hamilton aveva creduto di poter regalare la prima pole stagionale alla McLaren, ma il pilota britannico non ha potuto reagire a questa prestazione straordinaria del leader della classifica iridata, che sembra decisamente intenzionato a cancellare la domenica no di una settimana fa al Nurburgring. In seconda fila ci saranno Jenson Button e Felipe Massa, con il pilota britannico che nel finale è riuscito ad avvicinarsi molto al compagno di squadra e con il brasiliano che per la prima volta in questa stagione è riuscito a battere Fernando Alonso in qualifica. Lo spagnolo ha chiuso solamente con il quinto tempo, staccato di circa mezzo secondo da Vettel. Questa volta forse è stato proprio lui a far mancare il suo apporto alla 150° Italia, non riuscendo a ripetere in Q3 il tempo che aveva realizzato in Q2. Tempo che comunque gli avrebbe fatto guadagnare solamente una posizione ai danni del compagno di squadra. Tra i delusi però c'è senza dubbio anche Mark Webber: dopo due pole position consecutive, l'australiano dovrà scattare addirittura dalla sesta piazza, pagando a caro prezzo i soliti problemi al KERS che patisce spesso la sua Red Bull. Quarta fila poi per Nico Rosberg e per un ottimo Adrian Sutil, che si conferma in un grande momento di forma con la sua Force India. Chiudono la top ten Michael Schumacher e Sergio Perez, tornato in Q3 dopo sfortunata parentesi di Montecarlo. Da segnalare, infine, la prestazione negativa delle Lotus Renault, rimaste entrambe escluse dalla Q3 con Vitaly Petrov 12esimo e Nick Heidfeld 14esimo. FORMULA 1, Hungaroring, 30/07/2011 Prove ufficiali 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'19"815 2. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'19"978 3. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'20"024 4. Felipe Massa - Ferrari - 1'20"350 5. Fernando Alonso - Ferrari - 1'20"365 6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'20"474 7. Nico Rosberg - Mercedes - 1'21"098 8. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'21"445 9. Michael Schumacher - Mercedes - 1'21"907 10. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - senza tempo Eliminati al termine della Q2: 11. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'22'256 12. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'22"284 13. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'22"435 14. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'22"470 15. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'22"684 16. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'22"979 17. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - senza tempo Eliminati al termine della Q1: 18. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'24"070* 19. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'24"362 20. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'24"534 21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'26"294 22. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'26"323 23. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - 1'26"479 24. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'26"510 * Perde 5 posizioni in griglia

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie