Il sistema di rifornimento causa dei guai di Vettel?

Il sistema di rifornimento causa dei guai di Vettel?

Secondo la Renault il robot non avrebbe consegnato la quantità di carburante indicata

Dopo aver condotto delle indagini piuttosto approfondite, la Renault e la Red Bull sembrano essere giunte alla stessa conclusione riguardo ai motivi che hanno portato la RB8 di Sebastian Vettel ad avere solo 850 ml di carburante al termine delle qualifiche di Abu Dhabi e alla sua conseguente esclusione dalla classifica (il regolamento ne richiede almeno un litro per le verifiche tecniche). Stando a quanto riferito da Remy Taffin, responsabile delle operazioni sul campo della Casa francese, non sarebbero stati ravvisati problemi sull'unità montata sulla monoposto del pilota tedesco. Inoltre i dati non hanno evidenziato un consumo eccessivo, quindi l'ipotesi più quotata è che il sistema di rifornimento non abbia immesso nel serbatoio la quantità di carburante indicata. "Ci siamo addentrati in un'investigazione molto profonda, perchè vogliamo capire quale è stato il motivo che ha fatto sparire del carburante dalla monoposto. Abbiamo controllato tutti i numeri, anche quelli del robot per il rifornimento e tutto indicava che saremmo dovuti essere in regola" ha spiegato Taffin ad Autosport. "Dunque, la Red Bull sta effettuando tutti i controlli del caso sul robot per verificare che effettivamente consegni la quantità di carburante che dichiara. Questo è il processo da seguire. Dal nostro punto di vista abbiamo già fatto tutto quello che potevamo, quindi rimaniamo in attesa di una risposta in merito dal team" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie