Sulla Ferrari cambia anche l'ala posteriore della F2012

Sulla Ferrari cambia anche l'ala posteriore della F2012

Alonso nel pomeriggio ha effettuato una serie di run con le paratie laterali orizzontali

Un po' alla volta la Ferrari completa il puzzle della F2012 rivista e corretta che ha calcato per tre giorni la pista del Mugello nell'unica sessione di test collettivi concessa dalla FIA durante la stagione. Nel pomeriggio Fernando Alonso ha avuto a disposizione una nuova ala posteriore caratterizzata in particolare dal diverso disegno delle paratie laterali: le sei feritoie, infatti, avevano un andamento rettilineo rispetto a quelle viste fino a questa mattina che mostravano una arricciatura verso la coda. Leggermente diverse anche le feritoie sverniciate alla base delle due padelle: si tratta di soffiaggi che sempre più interagiscono con il migliorato funzionamento degli scarichi. Insomma la Ferrari che abbiamo visto in Toscana non è certo una vettura rivoluzionaria, nè rivoluzionata rispetto a quella che ha corso in Bahrein nell'ultimo Gp, ma ha proposto un puzzle di novità che non sono mai andate in macchina tutte insieme. Oltre agli scarichi che ora soffiano al piede della ruota senza bruciare le gomme posteriori, abbiamo visto degli sfoghi a forma di branchie per evacuare l'aria calda dei radiatori. Ieri Felipe Massa ha sperimentato dei turning vane sdoppiati di nuovo disegno, che si aggiungono ai diversi deviatori di flusso già visti a Sakhir e ai flap leggermente modificati sull'ala anteriore. Il grosso del pacchetto di modifiche arriverà pronto per le prove libere del Gp di Spagna in programma l'11 maggio a Barcellona, anche se resta il dubbio che gli uomini di Maranello abbiano iniziato ad installare i passaggi dei tubi dell'F-duct non fosse altro per verificare se questa soluzione che stanno sviluppando diverse squadre (certamente Sauber e McLaren) può trovare spazio sulla F2012. Al di là delle parole amare di Felipe Massa, che ieri si è lamentato per non aver avuto l'opportunità di provare delle novità, la sensazione è che nella squadra ci sia un pizzico di ottimismo, per quanto il responso dei test sia sempre condizionato dalla quantità di benzina messa nel serbatoio al momento di fare la prestazione. La squadra di Maranello torna a casa con la F2012 che è solo ad un decimo alla Red Bull Racing di Vettel e a tre decimi dalla Lotus di Grosjean. Non c'è da illudersi, ma almeno si può sperare in un miglioramento...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie