Barcellona, Day 2: Grosjean ci ha preso gusto

Barcellona, Day 2: Grosjean ci ha preso gusto

Proprio nel finale il pilota della Lotus è saltato davanti a Vergne. Seguono Vettel ed Alonso

La mezzora di ritardo accumulata questa mattina a causa della nebbia ha fatto sì che la seconda giornata dei test collettivi di Barcellona durasse fino alle 17:30 e non fino alle 17 come previsto. La direzione gara dell'autodromo catalano ha infatti deciso di far recuperare il tempo perso in mattinata alle squadre. Romain Grosjean ha confermato il grande stato di forma suo e della Lotus, risultando il primo pilota capace di scendere sotto il muro dell'1'23" in questa nuova settimana di test. Il francese era stato primo anche nella giornata di ieri, ma oggi si è migliorato di circa sei decimi, girando in 1'22"614. Un riscontro ottenuto proprio negli istanti conclusivi della sessione pomeridiana, quando sulla sua E20 erano montate delle gomme soft. Il francese però ha completato anche una simulazione di gara di circa 60 giri, utilizzando gomme soft e hard. La Marsigliese però risuona molto forte nella giornata di oggi, perchè al secondo posto troviamo la Toro Rosso del connazionale Jean-Eric Vergne. Il rookie ha girato in 1'23"126 con gomme soft, ma ha perso circa metà giornata, bloccato da un problema di motore arrivato proprio pochi istanti prima della pausa pranzo. In terza posizione troviamo invece il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, anche lui autore di un discreto miglioramento nel pomeriggio. Dietro al portacolori della Red Bull c'è la Ferrari di Fernando Alonso: lo spagnolo non ha più migliorato il tempo ottenuto poco prima delle 11 con gomme hard e nel pomeriggio ha effettuato anche una simulazione di gara utilizzando gomme medie e soft. La vera sorpresa di giornata è il quinto tempo messo a segno da Heikki Kovalainen, anche se va detto che il finlandese della Caterham è l'unico ad aver ottenuto la sua prestazione con le super soft. Interessante anche il tempo realizzato da Kamui Kobayashi dopo la pausa pranzo. Il giapponese però poi ha perso parecchio tempo ai box per noie di natura idraulica sulla sua Sauber. Situazione simile a quella capitata a Nico Hulkenberg, vittima di un problema tecnico nella prima tornata della sessione pomeridiana (provocando anche l'esposizione della bandiera rossa) e poi rimasto ai box per il resto della giornata. Sotto tono le prestazioni di Michael Schumacher e Lewis Hamilton: il tedesco ha anche provocato due interruzioni nel corso della mattinata, una per problemi tecnici e l'altra per un'uscita di pista. Il britannico della McLaren invece è uno dei pochi ad essere rimasto sopra alla soglia dell'1'24" insieme alla Williams, che oggi ha ha alternato Bruno Senna e Pastor Maldonado al volante. FORMULA 1, Barcellona, 02/03/2012 Seconda giornata di test collettivi (classifica finale) 1. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'22"614 - 123 giri 2. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"126 - 31 3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'23"361 - 85 4. Fernando Alonso - Ferrari - 1'23"447 - 124 5. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'23"828 - 104 6. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'23"836 - 77 7. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'23"893 - 33 8. Michael Schumacher - Mercedes - 1'23"978 - 79 9. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'24"111 - 65 10. Bruno Senna - Williams-Renault - 1'24"925 - 48 11. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'25"801 - 20 * I tempi sono ufficiosi

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie