Hamilton rallentato da un assetto sbagliato

Hamilton rallentato da un assetto sbagliato

Button invece è stato veloce, ma paga a caro prezzo una penalità di 5 posizioni in griglia

Durante le qualifiche avevamo avuto la sensazione che fosse stato il testacoda di Kimi Raikkonen a compromettere le qualifiche del Gp del Giappone per Lewis Hamilton. Nelle interviste rilasciate successivamente però il pilota della McLaren ha ammesso di aver semplicemente sbagliato l'assetto per la sua monoposto. "Abbiamo fatto diverse modifiche prima di entrare nelle Libere 3, ma hanno provocato un comportamento opposto alle attese, quindi in qualifica non sapevamo come muoverci. Abbiamo fatto un passo indietro e purtroppo questo è stato un disastro. Non credo che il testacoda di Kimi abbia fatto una gran differenza. Non eravamo abbastanza veloci perchè abbiamo completamente sbagliato il set up" ha spiegato Lewis. Una situazione che rende il futuro pilota della Mercedes decisamente poco ottimista anche per domani: "Onestamente non credo che domani il nostro risultato sarà troppo positivo. Ovviamente proverò a dare il massimo per risalire il più possibile, ma abbiamo davvero troppo sottosterzo". Diverso il discorso per Jenson Button, autore del terzo tempo, ma retrocesso all'ottavo posto per aver sostituito il cambio. Anche l'altro pilota della squadra di Woking comunque sembra convinto che le Red Bull siano quasi imbattibili in quel di Suzuka. "Sarebbe stato buono partire in terza posizione, ma è anche vero che nelle gare di quest'anno non si può mai sapere cosa succederà. L'ottava posizione non è sicuramente la miglior posizioni da cui scattare, ma penso che possiamo fare una buona gara. Abbiamo trovato un buon bilanciamento per la vettura, anche se le Red Bull mi sembrano abbastanza lontane" ha detto Jenson.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie