Alonso: "Le sensazioni in generale sono buone"

Il ferrarista non sembra troppo preoccupato neppure per le gomme, ma non si sbilancia sul potenziale

Alonso:
Un venerdì come tanti quello di Suzuka, sede delle prime due sessioni di prove libere del Gran Premio del Giappone: 54 giri all’attivo per la F2012 di Fernando Alonso e 56 per la gemella condotta da Felipe Massa al termine di una giornata dedicata all’attenta analisi di differenti configurazioni aerodinamiche e alla valutazione dei piccoli aggiornamenti portati dalla Scuderia Ferrari sull’originale tracciato nipponico. Testate entrambe le mescole – Hard e Soft – messe a disposizione dalla Pirelli in un weekend che sembra volerne mettere a dura prova la costanza del rendimento, almeno per quanto si è visto oggi. Fernando Alonso:Oggi è stata una giornata abbastanza buona. Mi piace guidare a Suzuka perché è una pista molto bella dove amo tornare a correre e che, per le sue caratteristiche e le sue esse veloci, mi ricorda molto Spa. Le sensazioni in generale sono buone e non credo che le alte temperature possano costituire un grande problema per le gomme. Abbiamo fatto tante gare con il caldo, senza andare molto indietro nel tempo anche a Singapore quindici giorni fa, e come in quell’occasione dovremo solo saperle gestire, come sarà per tutti. Difficile dire se qui potremo essere competitivi come a Silverstone: sono passati tre mesi da allora e non sappiamo esattamente come si sono evolute le monoposto degli avversari rispetto a quanto siamo migliorati noi. Dobbiamo aspettare domani perché di solito il sabato si rimescolano sempre le carte in tavola. Dei piccoli aggiornamenti che abbiamo portato qui non possiamo dire molto, sicuramente bisognerà approfondire ulteriormente il loro comportamento”. Felipe Massa:E’ stata una giornata piuttosto positiva, in cui siamo riusciti a fare tutto quello che era in programma. Come sempre il venerdì, abbiamo provato entrambe le mescole Pirelli. E’ difficile dire con precisione dove ci troviamo: quel che è certo è che qui ci sono molti avversari competitivi ma, come sempre, dobbiamo aspettare fino a domani per avere un quadro più chiaro della situazione. Nel pomeriggio abbiamo fatto una serie di giri abbastanza lunga da cui è emerso un degrado delle gomme piuttosto alto: non sarà semplice decidere quale sarà la strategia migliore. E’ nella media il voto che darei al bilanciamento della macchina: anche se non siamo riusciti a girare sui tempi degli altri possiamo fare ancora molto per migliorare e dobbiamo considerare anche il fatto che la pista cambia molto da un giorno all’altro. Spero che domani i risultati arrivino perché abbiamo le potenzialità per fare bene”. Pat Fry:Direi che questo è stato un venerdì come tanti altri, in cui abbiamo lavorato tanto sia sul confronto fra i due tipi di gomme portati qui dalla Pirelli sia sulla validazione di alcuni aggiornamenti e diverse configurazioni aerodinamiche per questo tracciato. Tanti i dati raccolti dai due piloti che, fortunatamente, hanno potuto completare il programma previsto senza avere problemi di sorta: ora tocca a noi ingegneri analizzarli e prendere le migliori decisioni in vista del prosieguo del weekend. Onestamente è difficile dire dove siamo rispetto ai nostri principali avversari, sia in previsione della qualifica che sul ritmo di gara”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie