Sutil rinuncia all'appello contro la sua condanna

Sutil rinuncia all'appello contro la sua condanna

Il tedesco vuole evitare di rimanere al centro dell'attenzione per vicende extrasportive

Adrian Sutil ha deciso di fare un passo indietro per chiudere definitivamente la vicenda legata alla rissa di un anno fa a Shanghai: il pilota tedesco ha optato per rinunciare all'appello contro la condanna a 18 mesi di reclusione con la condizionale (oltre ad un'ammenda di 200.000 euro) che gli era stata inflitta per aver ferito Eric Lux, uno degli azionisti di riferimento della Genii Capital, società che detiene il pacchetto maggioritario della Lotus. La notte tra il 17 ed il 18 aprile Sutil si trovava in una discoteca per festeggiare la vittoria del Gp della Cina dell'amico Lewis Hamilton, quando ci sarebbe stato un diverbio con Lux, scaturito poi in un ferimento al collo di quest'ultimo tramite un bicchiere. Durante il processo l'ex pilota della Force India si è scusato, ammettendo di aver colpito Lux, ma ribadendo di averlo fatto involontariamente. Tuttavia, ieri il suo manager Manfred Zimmermann ha spiegato che Adrian ha scelto di non presentare appello per evitare che il suo nome rimanga troppo al centro dell'attenzione per delle vicende extrasportive, anche perchè ora che è rimasto a piedi spera sempre di trovare un volante appena inizierà la girandola delle sostituzioni in Formula 1. Stando a quanto riferisce il Frankfurter Allegemeine Zeitung, dopo aver saputo della scelta di Sutil, anche l'accusa ha deciso di non presentare appello.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Adrian Sutil
Articolo di tipo Ultime notizie