Ferrari: c'era anche un problema alla frizione

Ferrari: c'era anche un problema alla frizione

I tecnici di Maranello hanno scoperto che Alonso ha patito un difetto nel punto di stacco

Le partenze di Fernando Alonso stanno diventando un vero e proprio caso. Il pilota spagnolo è sempre stato un fulmine al via, ma da quando è alla Ferrari non è stato proprio impeccabile allo spegnimento dei semafori verdi. In Cina i due volte campione del mondo si è reso protagnista di una palese partenza anticipata che probabilmente è costata una vittoria della Rossa, mentre a Montecarlo e Silverstone al via ci ha rimesso qualche posizione. È il pilota che sente troppo la responsabilità del momento, oppure è il sistema di partenza Ferrari che è perfettibile? Probabilmente si stanno sommando le due cose insieme, ma ad un'analisi attenta dei tecnici di Maranello sarebbe effettivamente emerso che c'era un problema nella frizione della F10 dello spagnolo. Il bello è che Fernando è partito male, scattando dalla parte pulita della pista. Le immagini della camera-car mostrano chiaramente che Alonso ha rilasciato la leva della frizione con un tempo di reazione ottimo: la F10 si è mossa tempestivamente dalla terza piazzuola sulla griglia e poi si è come... piantata, venendo subito passata da due mononoposto. Cosa è successo? Il regolamento della F.1 impone che sia il pilota a gestire manualmente lo start, ma non appena rilascia la levetta è la centralina elettronica del motore a fare il resto con programmi molto sofisticati che vengono aggiornati di gara in gara, al variare di certi parametri che vengono raccolti durante le prove libere del venerdì. Intanto si è scoperto che il grip che è stato calcolato per l'asfalto di Silverstone era nettamente inferiore rispetto ai valori che erano stati calcolati, per cui il “bite point finder” non è risultato affatto preciso, vale a dire il punto esatto in cui rilasciando la leva, la frizione attacca e il motore scarica in terra la massima coppia. Probabilmente Alonso era teso perché già nelle simulazioni di partenza che si fanno prima del via durante il giro di formazione delle griglia e in quello di ricognizione, erano emersi dei problemi nella gestione della frizione, però è palese che non si può scaricare tutta la colpa sullo spagnolo. Fernando forse non ha rispettato tutti i passaggi di una perfetta procedura di partenza, ma a Maranello hanno scoperto che all'ottanta per cento il problema era di natura meccanico e non umano. C'è da augurarsi che la causa di questa defaillance venga individuata e risolta perché non si ripeta più sulla F10, specie se la speranza è di tornare nella lotta per il titolo mondiale, anche se Alonso è già distanziato 47 punti da Lewis Hamilton, leader del mondiale piloti.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie