Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
108 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
122 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
150 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
157 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
171 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
206 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
213 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
227 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
241 giorni

Sicurezza stradale: Jean Todt è l'inviato speciale ONU

condividi
commenti
Sicurezza stradale: Jean Todt è l'inviato speciale ONU
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
30 apr 2015, 17:33

Il francese, già sensibile al tema come Presidente FIA, ha ricevuto l'incarico dal Segretario Generale Ban Ki-Moon

Recentemente sopravvissuto senza danni al terribile terremoto in Nepal, dove si trovava a capo di una delegazione della FIA, Jean Todt si è tolto una grandissima soddisfazione nei giorni scorsi, soprattutto a coronamento dell'impegno di anni. È stato infatti nominato inviato speciale per la sicurezza stradale da Ban Ki-Moon, Segretario Generale dell'ONU.

In un comunicato della Federazione Internazionale dell'Automobile, si legge che "in questa veste, egli assisterà le Nazioni Unite in un'azione di mobilitazione e di impegno politico nei confronti della sicurezza stradale. Il signor Jean Todt sarà anche incaricato di sostenere e far conoscere gli strumenti giuridici a disposizione dell'ONU e volti allo scongiuramento dei rischi nella sicurezza della circolazione stradale, condividendo le buone prassi in materia, attraverso la sua partecipazione a conferenze globali e regionali sul tema. Inoltre, l'inviato speciale della Nazioni Unite si impegnerà in azioni volte al reperimento di fondi per gli sforzi di advocacy (il processo attivato da parte di un individuo o gruppo di persone che mira ad influenzare le politiche dei governi e l'allocazione delle risorse, ndr) attraverso partnership strategiche tra il settore pubblico, quello privato e le organizzazioni non governative".

Il francese, Questa nomina porterà maggiore visibilità agli sforzi che vengono compiuti per affrontare una simile 'crisi' di salute e di sviluppo, e lo farà attraverso una nuova leadership e un rinnovato slancio”.

Ma non è tutto: “Nel mio ruolo di Presidente della FIA, con il sostegno di tutti i nostri membri, la sicurezza stradale è diventata una priorità chiave. Sono stato impegnato a riunire tutte le parti interessate che lottano per questa causa. Questo mio nuovo incarico contribuirà a costruire una coalizione ancora più forte fra persone che hanno a cuore il tema della sicurezza stradale in tutto il mondo”.

Articolo successivo
Raikkonen a Budapest al volante della Ferrari F10

Articolo precedente

Raikkonen a Budapest al volante della Ferrari F10

Articolo successivo

Senna 21 anni fa: ecco la lama che ha trafitto Ayrton

Senna 21 anni fa: ecco la lama che ha trafitto Ayrton
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Gabriele Testi