Shanghai, Libere 1: Red Bull subito imprendibili

Shanghai, Libere 1: Red Bull subito imprendibili

Vettel domina rifilando sei decimi a Webber, ma soprattutto 2" ad Hamilton

Ieri in casa McLaren sembrava esserci la netta convinzione di poter stare più vicini alle Red Bull a Shanghai. A giudicare dall'andamento della prima sessione di prove libere, si direbbe che all'interno della squadra di Woking non potevano fare una previsione più sbagliata. Le RB7 hanno fatto decisamente il vuoto, con il leader del mondiale Sebastian Vettel che ha staccato tutti, a partire dal compagno di squadra Mark Webber, che si è visto rifilare la bellezza di sei decimi. Ad impressionare però è il vantaggio di quest'ultimo sul resto del gruppo, visto che tra l'australiano e Lewis Hamilton che lo segue c'è la bellezza di 1"4. Le McLaren comunque, nonostante un problema al KERS accusato da Jenson Button, hanno portato a casa il terzo ed il quarto tempo, che però al momento gli consente solo di guidare il plotone del resto del gruppo, senza la minima ambizione di provare ad andare a prendere le Red Bull. La top five è poi completata dalla Lotus Renault di Nick Heidfeld, con il tedesco che però ha messo insieme appena 5 tornate, finendo per sbattere la sua R31 contro le protezioni della curva 10 dopo aver perso il controllo della vettura nel passaggio su un cordolo. Alle sue spalle c'è la Ferrari di Felipe Massa, che ha beccato 2"3 da Vettel, ma almeno questa volta ha cominciato il weekend pagando appena un paio di decimi nei confronti delle McLaren. Solo 12esimo invece Fernando Alonso, che però ha speso la maggior parte della sessione a completare dei test aerodinamici, realizzando il suo primo riscontro cronometrico solo a 20 minuti dalla bandiera a scacchi. L'incidente di Heidfeld comunque non è stato il solo della sessione: anche Luiz Razia, collaudatore chiamato a sostituire Jarno Trulli dal Team Lotus in questa prima sessione, ha danneggiato l'anteriore della sua T128. Paul di Resta e Pastor Maldonado si sono invece resi protagonisti di testacoda senza conseguenze. Problemi tecnici, infine, per Timo Glock e Vitantonio Liuzzi. Il tedesco della Virgin ha passato la maggior parte del turno fermo nel suo box, mentre l'italiano è stato tradito dalla sua HRT a pochi minuti dal termine, parcheggiando la F111 lungo il tracciato. Va detto però che questa volta è riuscito a strappare un buon 21esimo tempo. FORMULA 1, Shanghai, 15/04/2011 Prima sessione di prove libere 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'38"739 2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'39"354 +0"615 3. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'40"845 +2"106 4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'40"940 +2"201 5. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'40"987 +2"248 6. Felipe Massa - Ferrari - 1'41"046 +2"307 7. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'41"189 +2"450 8. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'41"222 +2"483 9. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'41"231 +2"492 10. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"328 +2"589 11. Nico Rosberg - Mercedes - 1'41"361 +2"622 12. Fernando Alonso - Ferrari - 1'41"434 +2"695 13. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'41"494 +2"755 14. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'41"579 +2"840 15. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'41"610 +2"871 16. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"752 +3"013 17. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'41"939 +3"200 18. Michael Schumacher - Mercedes - 1'42"301 +3"562 19. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'43"792 +5"053 20. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'44"089 +5"350 21. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'44"359 +5"620 22. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'44"438 +5"699 23. Luiz Razia - Team Lotus-Renault - 1'44"542 +5"803 24. Narain Karthikeyan - HRT-Cosworth - 1'45"019 +6"280

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie