Formula 1: semplificazione nella scelta delle gomme

Il Consiglio Mondiale della FIA ha ratificato una serie di modifiche alle procedure dei GP di Formula 1 che riguardano l'allocazione degli pneumatici e il coprifuoco del personale.

Formula 1: semplificazione nella scelta delle gomme

È in atto la semplificazione: dove non sono riuscite le squadre di Formula 1, c’è riuscito il COVID-19. Per rispettare il protocollo di sicurezza che la FIA ha attuato dopo la pandemia del Coronavirus molte procedure regolamentari sono state riviste.

In materia di gomme per esempio è stata ufficializzato dal Consiglio Mondiale che per quest’anno non ci sarà più la scelta delle mescole da parte delle squadre nella suddivisione dei 13 treni di gomme utilizzabili a ogni GP. I team hanno definito in accordo con la FIA che ad ogni gara saranno disponibili 8 treni di Soft, 3 di Medie e 2 di Hard.

Sono saltati anche i tempi di preavviso da parte della Pirelli nell’annunciare quale delle cinque mescole disponibili venivano allocate per ciascun appuntamento del mondiale: erano nove settimane per i GP europei e quindici per quelli al di fuori del Vecchio Continente.

Non essendoci un calendario definito, ma molto fluido, se non per le prime otto gare, la FIA ha permesso una flessibilità nelle scelte sulle gomme, tanto più che spesso le squadre confluivano a soluzioni identiche per qualifiche e gara per cui si è eliminata una inutile complicazione.

Siccome è stata accorciata la procedura di partenza da 30 minuti a solo 20, sono state riviste alcune tempistiche: le gomme dovranno essere montate sulle monoposto a 5 minuti dalla partenza e non più a 3, perché a quel momento solo 16 membri delle squadre potranno ancora essere in griglia, mentre gli altri, per evitare degli assembramenti, dovranno già essere andati in pitlane.

Modificati anche gli orari che regolano il coprifuoco: i meccanici potranno lavorare un’ora in più giovedì e venerdì sera, per cui durerà otto ore anziché le solite nove.

condividi
commenti
Hamilton crea una commissione per favorire la diversità nel motorsport

Articolo precedente

Hamilton crea una commissione per favorire la diversità nel motorsport

Articolo successivo

Ricciardo: "Avrei potuto perdere la McLaren aspettando ancora"

Ricciardo: "Avrei potuto perdere la McLaren aspettando ancora"
Carica i commenti