Newey: "La RB7 sarà un'evoluzione della RB6"

Intanto Horner non esclude che nel 2013 la Red Bull si possa produrre i motori in casa

Newey:
Anche se a livello regolamentare sono state introdotte diverse novità come il ritorno del KERS e l'ala mobile posteriore, Adrian Newey ha spiegato che la nuova Red Bull RB7 non sarà altro che un'evoluzione della RB6 che ha regalato una bella doppietta iridata alla squadra di Milton Keynes. "Si tratta di un'ulteriore evoluzione della vettura attuale. Il DNA è sempre lo stesso. Fondamentalmente la RB6 era un'eevoluzione di quella precedente. Per la prossima vale lo stesso concetto" ha spiegato Newey al sito laola1.at. Il tecnico britannico è poi quasi speranzoso che ci siano nuovamente polemiche intorno alla sua nuova creatura perchè vorrebbe dire che sarebbe ancora una volta la migliore del lotto. "Spero di sì! Perché vorrebbe dire che abbiamo fatto un buon lavoro di nuovo. Se tu sei davanti in Formula 1, tutti pensano che li stai imbrogliando in qualche maniera" ha detto. Rimanendo in casa Red Bull, nei giorni scorsi c'è stata anche una dichiarazione piuttosto curiosa da parte del team principal Christian Horner, che ha rivelato che con l'entrata in vigore del nuovo regolamento, prevista per il 2013, la squadra della bibita energetica potrebbe anche pensare di realizzare anche un propulsore. "Siamo in stand-by in attesa di una partnership interessante. E anche l'idea di sviluppare un nostro motore, credo, non sia più così assurda. E' importante tenere tutte le opzioni aperte. Questo è uno dei punti di grande forza di Mateschitz" ha spiegato.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie