Problemi ad una sospensione per Hamilton a Suzuka

Problemi ad una sospensione per Hamilton a Suzuka

Lo stesso Lewis ha rivelato il motivo delle sue difficoltà nel Gp del Giappone

La McLaren è finalmente riuscita a dare una spiegazione ai problemi di guidabilità incontrati da Lewis Hamilton nel Gp del Giappone. L'ex campione del mondo si era lamentato di un eccessivo sottosterzo e nell'ispezione post-gara i tecnici di Woking hanno ravvisato un problema ad una sospensione posteriore sulla sua MP4-27. "Conosco molto bene la mia vettura, quindi è difficile che sbagli completamente l'assetto. Inoltre non mi ero mai trovato in difficoltà con la messa a punto della monoposto. Per questo speravo che non fosse esclusivamente colpa mia e i ragazzi mi hanno detto di aver scoperto un guasto su un particolare della sospensione posteriore, che in un certo senso mi ha confortato" ha spiegato Hamilton una volta arrivato in Corea. Quando poi gli è stato chiesto di che tipo di rottura si trattasse, ha aggiunto: "Non è stato un cedimento della sospensione, altrimenti non avrei potuto continuare a guidare. Si trattava solo di un piccolo componente che però aiuta il bilanciamento. L'importante però è che ce ne siamo accorti, perchè così non avremo lo stesso problema in questo weekend". Lewis poi sembra vederla differentemente da Alonso per quanto riguarda la corsa al titolo: "Abbiamo una vettura competitiva, quindi penso che siamo ancora in lotta. Siamo stati i più veloci a Singapore e a Monza, inoltre non vedo una forza dominante in questo momento".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie