Petrov è stato anche insultato su Facebook

Petrov è stato anche insultato su Facebook

I tifosi di Alonso e della Ferrari lo hanno accusato di voler aiutare Vettel ad Abu Dhabi

Se da una parte la prova di forza messa in mostra ad Abu Dhabi, dove ha resistito per ben 39 giri agli attacchi di Fernando Alonso, ha forse permesso a Vitaly Petrov di guadagnarsi la conferma in Renault, dall'altra parte il pilota russo si è ritrovato a dover fronteggiare una miriade di critiche arrivate dai tifosi ferraristi e dello spagnolo. L'ultimo attacco Petrov lo ha subito su Facebook. E' stato lui stesso a confermarlo in un'intervista rilasciata alla Bild: "Sono stato insultato da molti tifosi sulla mia pagina di Facebook, mi accusano di aver bloccato Alonso. Tutto questo non ha senso perchè non ho fatto nulla di male: la Ferrari ha pagato un errore tattico". "Ho tenuto Alonso dietro di me per 39 giri. Nessuno mi ha detto via radio che dovevo farlo per permettere a Sebastian (Vettel, ndr) di diventare campione del mondo. Poi anche se mi avesse passato, avrebbe dovuto fare la stessa cosa anche con Rosberg. Io ho solo fatto la mia gara". Tuttavia, forse anche per il mezzo screzio avuto a fine gara con Fernando, ma soprattutto per la pioggia di critiche che gli è piovuta addosso successivamente, Vitaly sembra felice che sia stato Vettel a trionfare. Il portacolori della Red Bull gli ha anche destinato una dedica tramite il suo sito ufficiale. "Non aveva il mio numero di telefono, ma ho visto che sul suo sito ufficiale ha scritto di essermi molto grato. E' stato un bel gesto" ha spiegato il russo. "Credo che alla fine abbia meritato il titolo. I giornali hanno parlato di miracolo, ma è stato solo merito del duro lavoro".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Vitaly Petrov
Articolo di tipo Ultime notizie