Button: "Meglio avere una prima e una seconda guida"

Jenson sta usando le voci sulla Ferrari per acquisire potere in McLaren?

Button:
Nelle ultime settimane si è vociferato molto riguardo ad un possibile approdo di Jenson Button alla Ferrari nel 2013. La cosa curiosa è che, pur essendo secondo nel Mondiale, attualmente il pilota britannico non ha ancora un contratto per la prossima stagione. La voce era appunto che dietro a questo ritardo nella firma per il rinnovo con la McLaren ci fosse la corte della Rossa, che avrebbe indotto l'ex campione del mondo a chiedere un rinnovo per una sola stagione, con l'intenzione di spostarsi poi a Maranello tra due anni. La sensazione che si è venuta a creare con il passare delle settimane però è che questo tam tam mediatico sia stato creato soprattutto per accrescere il valore di Jenson nella trattiva con la McLaren, ma anche il suo potere all'interno della squadra. A Woking, infatti, nell'ultimo anno hanno investito parecchio sul settore della auto di produzione e quindi le risorse da destinare alla Formula 1 hanno subito un leggero calo. La paura di Button, ma anche di Hamilton, è che d'ora in avanti ci possa essere posto solamente per un pilota di spicco (pare che ad entrambi abbiano proposto dei rinnovi contrattuali a cifre inferiori rispetto a quelle attuali). Quindi questa sembra più una guerra di nervi tra i due per acapparrarsi i favori della squadra e diventarne il pilota su cui puntare. Non a caso, proprio oggi Jenson ha rilasciato una dichiarazione interessante: "Il miglior modo per provare a vincere un titolo mondiale è avere una prima guida ed una seconda guida che accetta di esserlo ed è felice così. Alla McLaren però la situazione non è questa" ha detto al Welt Online. Riguardo al tema Ferrari, Button ha invece detto che per lui la cosa più importante è poter disporre di una vettura vincente. Dunque, di fatto, non ha confermato o smentito la cosa: "Nessuno sa cosa può succedere in futuro. Se avessi la possibilità di vincere un altro titolo con un team e con la Ferrari non ci fosse questa opportunità, allora la Ferrari non sarebbe un'opzione. Non si può decidere in base al nome, alle emozioni o alla leggenda, ma bisogna farlo pensando alle possibilità di vincere. In altre parole, non sarebbe un problema terminare la mia carriera senza aver guidato per la Ferrari".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie