Montezemolo: "Il bilancio non è positivo"

Il presidente della Ferrari però si aspetta una grande reazione dalla squadra

Montezemolo:
Le ottime qualifiche di Montreal avevano un po' illuso l'ambiente ferrarista con il secondo ed il terzo tempo di Fernando Alonso e Felipe Massa. La gara di domenica però ha ragalato una nuova delusione alla squadra di Maranello, con il brasiliano che non è andato oltre al sesto posto e lo spagnolo che è stato costretto al ritiro. Una delusione che il presidente Luca di Montezemolo non è riuscito a nascondere in un'intervista rilasciata a SkySport24: "È andato tutto storto, ma a me non piace parlare di sfortuna. Quando si è verificato l'incidente tra Alonso e Button, ognuno aveva il 50% di possibilità. Ebbene, Alonso è uscito e Button ha vinto la corsa". La parola d'ordine, quindi, può essere solo una: lavorare, lavorare e lavorare. "Martedì sarò a Maranello, mi aspetto il massimo sforzo per arrivare a vincere. Bisogna continuare a spingere. In Canada c'era una Ferrari molto competitiva, credo che lo sarà anche a Valencia. Poi arriveranno alcuni circuiti molto impegnativi, ma stiamo lavorando. Preferisco vedere una Ferrari competitiva anche se si ferma, piuttosto che una non competitiva al sesto o al settimo posto" ha aggiunto Montezemolo. Dunque, fino ad oggi, la stagione 2011 non può essere considerata positiva: "Il bilancio finora non è certo positivo: la monoposto di quest'anno non è nata bene, ma conosco le qualità e la determinazione dei miei uomini. A qualcuno, sinora, tutto è andato bene. A noi, invece, no. Dobbiamo reagire con la consapevolezza che questa stagione non è cominciata come avremmo voluto. Ma la speranza è l'ultima a morire" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag immatricolazioni