Melbourne rinuncia al Gp dopo il 2015?

Melbourne rinuncia al Gp dopo il 2015?

Il sindaco ha spiegato che potrebbe non essere chiesto il rinnovo del contratto

Qualche tempo fa si era già parlato di possibili problemi per il futuro del Gp d'Australia a Melbourne, ma ora queste voci hanno trovato una conferma pesante, visto che si tratta di quella del sindaco della città australiana, Robert Doyle. Stando a quanto ha rivelato all'Herald Sun, l'ammistrazione della città non avrebbe intenzione di chiedere il rinnovo del contratto con la Formula 1 che andrà in scandenza nel 2015. La motivazione è semplice: la gara non porta più gli introiti di un tempo. "Nel 1996, quando abbiamo organizzato la prima edizione, la gara era un evento di quattro giorni e le sponsorizzazioni erano molto più generose di quanto non lo fossero oggi" ha spiegato. "Guardando avanti al 2015, anche se la città può raccogliere un centinaio di milioni di dollari di pubblicità e decine di milioni di entrare a livello locale, grazie anche al pubblico pagante, per ottenerli bisogna considerare che bisognerebbe spendere preventivamente circa 70 milioni dei contrebuenti. Dobbiamo capire se ne vale la pena" ha argomentato. "Non conosco nessuna città che ha volontariamente rinunciato ad un Gran Premio. Melbourne potrebbe essere la prima? Abbiamo vissuto 20 anni fantastici, i benefici per la città e lo stato sono stati enormi, ma il ciclo ha fatto il suo corso. Il mio pensiero è: Preparatevi, il tempo è scaduto" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie