Marko attacca la FIA: "Vogliono favorire la Ferrari"

condividi
commenti
Marko attacca la FIA:
Di: Matteo Nugnes
22 giu 2011, 15:40

Secondo il braccio destro di Mateschitz le nuove regole sono anti-Red Bull

Marko attacca la FIA:
C'è aria di polemica sulla Formula 1 nei giorni che ci avvicinano al Gp d'Europa a Valencia. La scorsa settimana la FIA ha annunciato la decisione di vietare l'utilizzo degli scarichi soffianti in rilascio a partire dalla gara di Silverstone (in realtà è stata introdotta una limitazione all'apertura della farfalla, che in rilascio non può essere maggiore del 10%), ma ieri ha anche optato per un'altra novità: il divieto di modificare la mappatura del motore tra qualifiche e gara. L'idea da cui nasce questa nuova regola, che invece entrerà in vigore direttamente a Valencia, è che essendoci un regime di parco chiuso tra qualifiche e gara non è accettabile che le monoposto possano cambiare regime di rotazione a cavallo tra una sessione e l'altra. Il problema è che la squadra che rischia di risentire maggiormente di questi cambiamenti è senza dubbio la Red Bull, che è quella che sembrava avere trovato le soluzioni più efficaci in questi due ambiti. Del resto la RB7 fino ad oggi ha conquistato sette pole position in altrettante gare, con Sebastian Vettel che è salito sul gradino più alto del podio in ben cinque occasioni. A Milton Keynes non sembrano aver preso benissimo queste decisioni della Federazione ed Helmut Marko, braccio destro di Dietrich Mateschitz, non ci ha messo troppo per sganciare un bel siluro su Jean Todt e soci, accusandoli di fare tutto il possibile per aiutare la Ferrari a rientrare nella corsa al titolo. "Invenzioni come il doppio diffusore e gli F-duct sono state bandite solo al termine delle stagioni in cui sono state sviluppate. Invece ora vediamo spuntare un divieto per questi dispositivi a metà della stagione. Questo è abbastanza strano e anche sospetto" ha tuonato Marko. "Quello che speriamo è questo divieto agli scarichi soffiati ora non ci possa colpire più di quanto non faccia con la Renault, con la Mercedes e con la McLaren. Mentre la Ferrari è sicuramente avvantaggiata e la decisione sembra essere stata presa per dar loro un vantaggio" ha concluso.
Prossimo articolo Formula 1
Bocciato il 4 cilindri: il motore futuro sarà V6 turbo

Previous article

Bocciato il 4 cilindri: il motore futuro sarà V6 turbo

Next article

La FIA blocca le mappature fra qualifiche e gara

La FIA blocca le mappature fra qualifiche e gara

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie