Webber non si sente ancora pronto per la pensione

Webber non si sente ancora pronto per la pensione

"Fino a quando sarò convinto di dare ancora il massimo di me stesso, continuerò a correre" ha detto Mark

Sono un paio d'anni che si dice che quella che sta per cominciare potrebbe essere l'ultima stagione di Mark Webber in Formula 1. Puntualmente però l'australiano riesce sempre a trovare gli stimoli giusti e quindi finisce per rinnovare il suo contratto con la Red Bull. Una musica che comincia a sentirsi anche adesso, anche se Mark ha fatto nuovamente presagire che il 2013 potrebbe anche non essere il suo ultimo anno nel Circus. Secondo Mark, infatti, non è una questione di età, ma di stimoli: "Non sono all'inizio della mia carriera, lo so bene. So di essere nella parte conclusiva di essa, ma il mio obiettivo è di mettere insieme un buon campionato. In passato ho lottato per la vittoria del titolo ed ho dei bei ricordi delle ultime stagioni. I picchi comunque sono un qualcosa di relativo e sei tu che devi capire la situazione ed ad un certo punto essere onesto e dire: ehi ragazzo, è arrivato il tuo momento. Non credo però che questo momento sia ancora arrivato". Insomma, l'intenzione sembra essere di non smettere, almeno fino a quando si sentirà competitivo: "Se avrò perso 20-0 in qualifica con il mio compagno è ovvio che inizierà a suonare un campanello d'allarme. Ma fino a quando sarò convinto di dare ancora il massimo di me stesso credo che sia giusto continuare a correre. Questo è quello che proverò a fare l'anno prossimo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie