Webber recrimina per i problemi al KERS

Webber recrimina per i problemi al KERS

La RB7 dell'australiano è già scattata male al via per il recupero di energia che non funzionava

Non è un momento troppo felice per Mark Webber. I critici lo considerano bollito dopo aver perso l'occasione l'anno scorso di vincere il mondiale piloti. Giudizi davvero ingenerosi per un pilota che ha dovuto fare i conti nei primi due Gp con i problemi che si sono manifestati solo sulla sua monoposto. L'australiano ha portato a casa un quarto posto dopo una partenza disastrosa che lo ha fatto scivolare indietro nel gruppo fino al decimo posto. Poi è stato protagonista di una rimonta consistente, resa ancora più difficile dall'errata scelta di gomme: è stato il primo pilota a montare la mescola dura, una scelta che in seguiro non si verificata troppo positiva. "E' stata una gara difficile oggi. Non ho fatto una buona partenza: già quando sono uscito dai box è emerso che c'era un guasto al KERS, e così il mio scatto iniziale senza il recupero di energia non è stato tale da evitare che mi passassero in molti. Per nei primi tre o quattro giri ho cercato di superare degli avversari, ma questi puntualmente tornavano davanti sul rettilineo". Mark non si demoralizza, consapevole del potenziale che ha a disposizione: "Anche senza KERS ho cercato di combattere come ho potuto. Avevo una buona strategoa e in ogni caso ho messo nel carniere qualche punto. Non era la mia giornata, evidentemente, anche se mi rammarico di non essere salito sul podio mi ha deluso di non salire sul podio. Ma vedrete che mi rifarò subito a Shanghai".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione