Hamilton: "La McLaren non è ancora da titolo"

Lewis però è convinto che lavorando nella direzione giusta sia ancora tutto recuperabile

Hamilton:
"In questo momento non credo che disponiamo di una vettura in grado di vincere il Mondiale, ma questo non vuol dire che non lo possa diventare". Con queste parole Lewis Hamilton ha commentato la seconda giornata dei test collettivi di Barcellona, che ancora una volta non è stata facile per la McLaren. Oggi la MP4-26 ha accusato problemi di natura idraulica e con gli scarichi, ma l'ex campione del mondo ha spiegato di aver visto dei progressi sulla vettura e che quindi la linea da seguire è questa: "Oggi abbiamo avuto qualche miglioramento e credo che questi ne possano sviluppare di altri, dobbiamo solo continuare a spingere con lo sviluppo lungo questa linea corretta". Il pilota britannico sa che le prime gare non saranno facili, ma spera di poter mettere insieme più punti possibile: "Sappiamo che le prime gare saranno dure, per questo le utilizzeremo anche per provare alcune cose che speriamo ci possano permettere di chiudere il gap dagli altri. In ogni caso se riusciremo a portare a casa dei punti, non credo che saremo lontanissimi in classifica quando ci riusciremo". L'esempio di Lewis è molto pragmatico: "Se riuscissimo a stare nella top five nelle prime tre o quattro gare, quando avremo finalmente una vettura in grado di lottare per la vittoria sarebbe ancora tutto possibile. Per questo dico che è presto per considerarci tagliati fuori, i giochi devono ancora cominciare".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione