La Red Bull modifica le procedure per i pit stop

La Red Bull modifica le procedure per i pit stop

L'obiettivo è cercare di essere meno "trasparenti" ed evitare di farsi copiare le strategie

Una volta giunto a Montecarlo, Christian Horner si è scusato con la Ferrari per l'attacco molto diretto che Helmut Marko le aveva portato al termine del Gp di Spagna. Secondo quest'ultimo la squadra di Maranello stava riuscendo a copiare le strategie della Red Bull intercettando le sue comunicazioni radio. Secondo Horner invece, è vero che la Ferrari è riuscita nell'intento di "coprire" Mark Webber con Fernando Alonso, ma utilizzando dei mezzi assolutamente leciti, probabilmente a causa di qualche gesto scappato ai meccanici o di un qualche movimento che ha reso comprensibili le scelte del muretto. Per questo, a partire dal Gp di Monaco, la squadra di Milton Keynes ha deciso di rivedere le sue procedure relative ai pit stop: "Non so se qualcuno dei nostri meccanici si è messo le mani in tasca nel momento sbagliato, o magari qualcuno ha raccolto un pneumatico con qualche secondo di anticipo. In ogni caso, per questo weekend abbiamo modificato le nostre procedure, per cercare di essere meno trasparenti" ha spiegato Horner.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag cinéma