La rapina a Button in Brasile era una montatura?

La rapina a Button in Brasile era una montatura?

L'inglese ne era ignaro, ma potrebbe essere stata organizzata dall'agenzia di sicurezza

Dal Brasile arrivano delle voci clamorose: il tentativo di rapina a mano armata subito da Jenson Button ad Interlagos potrebbe essere stato solamente una montatura! Sia chiara una cosa però, per il pilota della McLaren lo spavento è stato reale, perchè lui era allo scuro di tutto. Stando a quanto starebbe emergendo dalle indagini, infatti, i sei rapinatori armati ed incappucciati sarebbero stati ingaggiati direttamente dall'agenzia che curava la sicurezza dei piloti, che comunque solitamente sono realmente a rischio nel weekend brasiliano. L'obiettivo chiaramente sarebbe stato duplice: mostrare la grande prontezza dei dipendenti dell'agenzia a sbrogliare delle situazione complicate, ma anche convincere gli organizzatori a rinforzare ulteriormente la protezione garantita alle squadre. Quanto al povero Button, probabilmente è stato scelto essendo il campione del mondo in carica. Certamente però se queste accuse si rivelassero vere, è praticamente certo che l'agenzia perderà il suo contratto. Comunque, come dice il proverbio, "chi è causa del suo mal, pianga se stesso"...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning