Hembery: "Dovevamo differenziare di più hard e soft"

condividi
commenti
Hembery:
Redazione
Di: Redazione
20 mag 2011, 19:15

Il responsabile della Pirelli risponde così alle critiche sulle nuova mescola delle hard

Hembery:
Oggi, a Barcellona, i Team di Formula 1 hanno avuto l’opportunità di provare la nuova evoluzione degli pneumatici hard Pirelli PZero Silver in condizioni di gara, nel corso delle due sessioni di prove libere che si sono svolte su asciutto e con temperature che hanno raggiunto i 25 gradi centigradi per l’ambiente e i 35 per l’asfalto. I team hanno anche utilizzato i PZero Yellow soft, rimasti invariati nella specifica da inizio anno e che hanno stabilito la pole position in tutte le gare finora disputate. Gli pneumatici soft hanno delle ulteriori marcature gialle, per renderli più facilmente distinguibili nelle riprese televisive. Nella sessione del mattino, il pilota della Red Bull Mark Webber ha stabilito il miglior tempo di 1'25"142, utilizzando gli pneumatici hard PZero Silver: oltre un secondo più veloce del pilota alle sue spalle, il suo compagno di squadra Sebastian Vettel. Nel pomeriggio, l’australiano ha usato gli pneumatici soft PZero Yellow, registrando di nuovo la migliore prestazione, questa volta con un tempo di 1'22"470. Finora la differenza in termini di tempo tra la mescola hard e soft si è attestata, come previsto, sui due secondi al giro. Nel pomeriggio, il pilota della Williams Pastor Maldonado è riuscito a fare uno stint di 19 giri sui PZero Silver senza registrare particolari cali nei tempi sul giro, evidenziando l’accresciuta durata della nuova mescola. Paul Hembery: “Uno degli obiettivi principali che abbiamo sottolineato del nuovo pneumatico PZero Silver è offrire un maggior contrasto rispetto all’attuale PZero Yellow soft e le prime informazioni raccolte nelle sessioni di prove libere sembrano confermare che è così, come ci aspettavamo. Con la nuova mescola hard riusciamo a percorrere circa 10 giri in più rispetto alla precedente e, anche se ovviamente questo avviene a scapito di un po’ di prestazioni, cosa che probabilmente non riguarderà tutti i Team, sottolinea il punto di crossover tra gli pneumatici hard e soft. Lo step maggiore offre ai Team più opportunità per massimizzare le loro strategie ma, fino a questo punto dell’anno, abbiamo visto che la strategia non entra in gioco solo in gara, bensì anche il sabato, quindi sarà molto interessante vedere quali tattiche saranno adottate domani dalle Squadre, sulla base di quanto appreso oggi. Ci aspettiamo di nuovo condizioni di caldo e asciutto, quindi dovrebbe esserci una parità di condizioni esente da complicazioni esterne”.
Prossimo articolo Formula 1
Sotto inchiesta l'ala posteriore della Ferrari

Previous article

Sotto inchiesta l'ala posteriore della Ferrari

Next article

Alonso: "Credo che abbiamo fatto un passo avanti"

Alonso: "Credo che abbiamo fatto un passo avanti"

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie