La Pirelli chiede nuove regole sulle gomme alla FIA

La Pirelli chiede nuove regole sulle gomme alla FIA

Per evitare sprechi, Hembery vorrebbe invertire il numero di treni di hard e soft

La Pirelli è pronta a rivolgersi alla FIA per richiedere una modifica all'attuale regolamento sportivo per quanto riguarda la fornitura di pneumatici relativi ad ogni monoposto. Al momento, infatti, ogni pilota ha a disposizione cinque set di gomme della mescola più morbide e sei di quelle della mescola più dura. Sistematicamente, uno di queste ultime viene restituito al gommista milanese senza essere stato utilizzato. Ma non è tutto, perchè l'attuale sistema di allocazione prevede che le gomme che vengono restituite alla Pirelli debbano essere smaltite. Per questo Paul Hembery e soci vorrebbero evitare di dover assistere ad uno spreco del genere anche nel 2012. La soluzione che era stata proposta era piuttosto semplice: l'idea era di invertire il numero di treni, portando a sei quelli della mescola più morbida e a cinque quelli della mescola più dura. Tra le altre cose un aggiustamento di questo tipo potrebbe anche risolvere un'altro problema, cioè quello delle vetture ferme ai box durante la Q3. Oggi, infatti, le squadre preferiscono girare meno in qualifica per preservare un treno di gomme morbide nuove in ottica gara. La soluzione proposta dalla Pirelli, dunque, garantirebbe invece la possibilità di utilizzare due set in qualifica e di preservarne comunque due nuovi per la gara. Peccato che in materia sia già stato chiesto un parere alle squadre, ma che non sia stata raggiunta l'unanimità per apportare la modifica. Per questo la Pirelli ora è pronta a ricorrere all'intervento della Federazione, potendo anche contare su dati che attestano che quest'anno non sono stati mai utilizzati più di cinque treni di gomme dure.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag guida all'acquisto