La Lotus porta una nuova ala posteriore a Singapore

La Lotus porta una nuova ala posteriore a Singapore

L'obiettivo è aumentare il carico in curva, ma allo stesso tempo il rendimento del DRS

La Lotus introdurrà una nuova ala posteriore in occasione del Gp di Singapore, volta a migliorare le prestazioni del DRS della E20. Dopo aver vissuto un weekend non particolarmente esaltante a Monza, gli uomini della squadra di Enstone sono convinti che la loro monoposto si adatterà bene alle caratteristiche del cittadino asiatico. Per questo hanno realizzato un pacchetto di aggiornamenti da portare proprio a Singapore, che punta soprattutto su questa nuova ala che dovrebbe consentire di aver un buon grip in curva senza sacrificare però le velocità di punta quando viene attivata l'ala posteriore mobile. "Avremo un nuovo fondo ed una nuova ala posteriore. Quest'ultima dovrebbe essere in grado di generare la stessa downforce generata da quella che abbiamo utilizzato a Monaco, garantendo però un miglior rendimento quando viene attivato il DRS" ha spiegato il direttore tecnico James Allison. Bisogna precisare poi che questa nuova ala non ha nulla a che vedere con l'ormai famigerato Super DRS, che la Lotus sta sviluppando parallelamente a tutti gli aggiornamenti previsti per la E20.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie