La FIA conferma la "DRS Zone" del 2011 per Shanghai

I piloti potranno attivare l'ala posteriore mobile sul lunghissimo rettilineo opposto

La FIA conferma la
La FIA ha confermato per il Gp della Cina la stessa "DRS Zone" della passata stagione. I piloti, dunque, potranno utilizzare l'ala posteriore mobile sul lunghissimo rettilineo opposto (circa 1,2 km) che precede la staccata della curva 14. Il detection point, ovvero quello dove viene rilevato il distacco tra le monoposto, è stato invece fissato a metà della curva 12, quindi poco meno di 800 metri prima rispetto all'inizio della "zona di sorpasso". Quella di Shanghai ha già dimostrato lo scorso anno di poter essere una pista in cui l'utilizzo del DRS può favorire tanti sorpassi e grandi rimonte: non a caso, Mark Webber chiuse terzo nel 2011 dopo essere scattato dalla 18esima posizione in griglia.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie