L'ultimo ostacolo per Austin è il Consiglio Cittadino

L'ultimo ostacolo per Austin è il Consiglio Cittadino

Senza la sua approvazione il progetto non può ricevere i 25 milioni di finanziamento dello stato

C'è ancora qualche ombra sul futuro del Gp degli Stati Uniti di Formula 1. Nonostante la sua approvazione ufficiale per il calendario 2012, con l'evento fissato per il 17 giugno, in realtà il piano dei dirigenti del nuovo autodromo di Austin deve ancora superare un ostacolo importante. Richard Suttle, avvocato del gruppo, ha spiegato che per andare avanti il progetto ha ancora bisogno dell'approvazione del Consiglio Cittadino. Senza questa, infatti, non sarebbe possibile ottenere i 25 milioni di dollari di fondi che lo stato del Texas sarebbe disposto a pagare ogni anno per finanziare l'evento. Di questi 25, 4 arriverebbero direttamente dalle casse della città di Austin ed è per questo che serve l'approvazione del Consiglio Cittadino. Suttle ovviamente si è detto ottimista, anche il virtù del giro di introiti che può creare l'evento, che potrebbero permettere alla città di pareggiare le spese, oltre che ottenere grande visibilità. In ogni caso, gli organizzatori dell'evento si sono anche detti disponibili a versare loro la quota di 4 milioni relativa al primo anno del finanziamento. Del resto, per averne 21 in cambio sembra anche un piano ragionevole...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag piloti