L'Iran porterà i Gp... nell'antico giardino dell'Eden?

L'Iran porterà i Gp... nell'antico giardino dell'Eden?

Il governo di Teheran realizzerà un circuito sull'isola di Qeshm (porto franco e sito biblico) nel Golfo Persico

In rigoroso ordine di tempo, l'Iran è l'ultima nazione a pensare di progettare e costruire un circuito di Formula 1 finalizzato ad ospitare una gara del Campionato del Mondo in un futuro nemmeno troppo lontano.

Il tracciato in questione sorgerebbe a Qeshm Island, una location che i biblisti e la mitologia sumera ritengono debba considerarsi l'antico giardino dell'Eden, ma che soprattutto è da tempo un importante porto franco, senza dogana e problemi particolari per l'ottenimento del visto, con tutte le conseguenze del caso in termini di sgravi fiscali per team e piloti che dovessero produrre reddito in loco.

Con l'Azerbaijan che ospiterà il Gran Premio d'Europa del prossimo anno su un tracciato cittadino ricavato nel centro storico della capitale Baku e l'Emirato del Qatar che si appresterebbe a candidare la new town attualmente in costruzione di Lusail, il territorio persiano potrebbe dunque diventare la prossima meta del Circus sul suolo asiatico.

Lo ha dichiarato a chiare lettere Masoud Soltanifar, vicepresidente e responsabile del Ministero dei Beni Culturali, dell'Artigianato e del Turismo, all'agenzia di stampa nazionale IRNA (Islamic Republic News Agency), che riporta testualmente la notizia al link http://irna.ir/en/News/81593095/: “L'Iran ha così tanti giovani appassionati della guida che la Formula 1 avrebbe un grande futuro in Iran. Abbiamo il potenziale per diventare una delle più belle destinazioni al mondo per i Gran Premi”.

Qeshm Island, la sede prevista del nuovo circuito dopo l'ipotesi iniziale di un autodromo a Parand City, 35 chilometri a sud della capitale Teheran, si trova pochi chilometri al largo della costa meridionale dell'Iran: lo stretto di Curan separa la terraferma dall'isola, la cui superficie è per lo più rocciosa ed arida. Ha un'area di 1.336 km quadrati ed è lunga quasi 136 km, risultando la più grande non soltanto della Persia geografica, ma anche dell'intero Golfo Persico, “opponendosi” allo stretto di Hormuz...

C'è chi ha già ventilato un possibile veto del Regno del Bahrein, i cui organizzatori firmarono un contratto con Bernie Ecclestone per il primo Grand Prix nel “lontano” 2004 a patto di non avere altre gare nell'area o comunque nel raggio di duecento chilometri, ma è probabile che lo scoglio possa essere... letteralmente superato come già accaduto con Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti.

Non a caso, con un calendario che si avvicina ormai alle 21 date, anche “Mister E” ha affermato che “l'Iran non è al momento in cima alla lista delle possibilità per la Formula 1”...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie